Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro

 
2.7 (25)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
2.7 (25)
Voto reparti
 
4.2 (46)
Indirizzo
Via Carlo Forlanini 15, Ponte San Pietro (BG)
Telefono
035 604111
L'Ospedale Policlinico San Pietro è una struttura privata polispecialistica che dispone di 295 posti letto più 24 posti tecnici, 8 sale operatorie, 2 sale parto, 4 letti di Terapia Intensiva, 6 posti letto nell’Unità Coronarica, 23 posti letto nel servizio di Emodialisi e 14 culle nel Nido. La struttura eroga le proprie prestazioni attraverso le seguenti Unità Operative: cardiologia e UTIC, chirurgia, medicina generale, neurologia, oculistica, ortopedia e traumatologia, ostetricia e ginecologia, otorinolaringoiatria, pediatria, neonatologia, recupero e rieducazione funzionale, terapia intensiva, urologia. Al Policlinico San Pietro funzionano inoltre 24 ore su 24 le guardie chirurgica, medica, rianimatoria, cardiologica, pediatrica e ostetrica: questo consente di garantire il servizio di DEA oltre che il Pronto Soccorso. E' inoltre attivo un centro di epatologia con più di 3000 pazienti arruolati, la cui attività prevede: ambulatorio, D-H, ricovero per patologie epatiche, biopsie epatiche, trattamento epatiti croniche, trattamento dell'epatocarcinoma.

Recensioni dei pazienti

25 recensioni

 
(6)
 
(1)
 
(4)
 
(12)
 
(2)
Voto medio 
 
2.7
 
2.6  (25)
 
2.4  (25)
 
3.4  (25)
 
2.4  (25)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

PROFESSIONALITA' INQUALIFICABILE

Circa un mese fa richiesta radiografia addome parte destra.
Effettuata radiografia e referto della parte sinistra.

Patologia trattata
Costole incrinate.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Esame oculistico OCT

A mio figlio (10 anni) ad aprile viene diagnosticato un craniofaringioma al cervello a seguito di disturbi alla vista.
Operato d'urgenza, tramite craniotomia viene messo in sicurezza, ma ci viene prescritto esame vista + OCT ogni mese per vedere il miglioramento post operatorio.
Le prime 2 visite le facciamo privatamente, dove ci confermano che oltre ad avere recuperato la vista, anche il nervo ottico si stava sgonfiando e piano piano migliorando.
Su suggerimento del nostro oculista ci viene suggerito, visti i costi, di recarci al suddetto policlinico, dove tale esame viene fatto con ticket.
Ad accoglierci tal dottore ci dice senza mezzi termini: avanti facciamo presto che oggi sono stanco e non ho voglia di lavorare.
Cerchiamo di spiegare cosa e perchè siamo lì, facendo presente lo stato emotivo del bimbo, ma lui ripete che non è interessato ed è stanco.
Effettua l'esame con attrezzatura preposta e ad alta voce - e udite bene davanti al bimbo - esclama:
caspita, ma io qui vedo una bestia di macchia nella macula, siete sicuri che questo bimbo veda bene?
Rispondiamo di sì, ma lui prosegue dicendo qui vedo una malattia degenerativa molto grossa e secondo me questo bimbo fra qualche mese non vedrà più.
Sconvolti, allibiti, dopo tutte quelle parole e soprattutto vedendo il bimbo spaventatissimo, chiedo al dottore se è sicuro di ciò che sta dicendo e lui ribadisce "sono stanco", dovrei fare un esame più approfondito ma non ne ho voglia, vi stampo il referto, recatevi dal vostro medico curante e fate vedere il tutto, vi consiglio un esame con autofluorescenza.
Chiedo per sdrammatizzare se può almeno confermarci il miglioramento del nervo ottico del mio piccolo ma, per l'ennesima volta, mi viene ribadito "sono stanco, rivolgetevi con il referto al vostro curante".
Usciamo con il bimbo terrorizzato ed in lacrime.
Il bimbo mi guarda e mi chiede: papà, adesso oltre al cervello devo essere operato anche agli occhi? cerco di rassicurarlo ed andiamo a casa.
Qualche ora dopo mi reco dal mio oculista mostrando il referto sul quale è riportata chiaramente distrofia maculare di Best e raccontando l'accaduto.
Ci viene timidamente detto, ma perchè non gli ha fatto lui stesso l'esame di autofluorescenza prima di affermare tali malattie?? Noi diciamo semplicemente che ci è stato detto che era stanco. Inoltre ci viene detto: considerate che tale esame si effettua semplicemente aggiungendo una lente particolare all'attrezzatura che stava già adoperando, per un totale di circa 1 minuto in più...
Fissiamo appuntamento a Como per rifare l'esame con procedura d'urgenza dove, non solo escludono tale sindrome, ma ci viene detto chiaramente che era perfettamente visibile che quella macchia non è altro che ciò che il nervo ottico (che si sta sgonfiando) lascia, una sorta di macchia di umidità che andrà a sparire.
Sollevati ringraziamo, ma ci viene consigliato di rendere nota questa vicenda al direttore sanitario della struttura.
Detto fatto, la risposta ci è arrivata dopo quasi 3 mesi,
Non solo nessuna scusa, ma... si difende su tutti i punti l'operato del proprio dottore.
Replico facendo presente che nessun professionista farebbe tali affermazioni di fronte ad un bimbo e che per sensibilità se voleva dirci qualcosa, al limite avrebbe potuto chiamarci in disparte, anche perchè tali parole che farebbero paura ad un adulto, figuriamoci ad un bimbo già traumatizzato ed appena uscito da un grosso intervento.
Ad oggi nessuna risposta di scuse.

Patologia trattata
Esame OCT nervo ottico.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Consulenza urologica

Sono venuta da Torino per un consulto con il primario di urologia: non si è presentato al consulto e non mi ha nemmeno chiamata per l’inserimento di una Nefrostomia programmata con il ginecologo della stessa struttura. Motivo? Non sapeva cosa dire di diverso dall’urologo che mi aveva in cura (ok, ma a questo punto, anziché negarsi, poteva non farmi fare il viaggio con le coliche renali).
Ringrazio invece il ginecologo dott. Bardi perché si è dimostrato umano e molto competente.

Patologia trattata
Endometriosi IV stadio.

Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Lussazione della clavicola

Sono stato ricoverato in data 19/06/2017 per lussazione acromion-claveare, cinque coste rotte e ferite non proprio leggere alle braccia. Mi hanno venduto un tutore per la spalla (85 euro) senza poi più curarsi se lo usassi correttamente. Lo toglievo da solo per fare le radiografie e cercavo di rimettermelo (con un braccio solo..). Mi hanno dimesso il 22/06 senza appurare che alcune ferite alle braccia si fossero infettate. Il mio medico, sconcertato dal fatto che non mi avessero mai prescritto antibiotici, me ne ha fatto prendere in quantità fino alla remissione dell'infezione.

Patologia trattata
Lussazione acromion-claveare, 5 coste rotte + ferite.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Disorganizzazione

Ho provato a telefonare per prendere appuntamento per una visita otorinolaringoiatrica con urgenza di 72 ore.
È stato impossibile parlare con un'operatrice dopo ben 45 minuti di attesa. Con l'altro cellulare chiamavo il centralino, che prontamente mi rimbalzata al Cup cadendo la linea dopo uno squillo. Ho provato per ben sette volte a spiegare alla centralinista il mio problema, ma nemmeno mi ascoltava. È una vergogna! Altro che paginata nel giornale! Ho registrato tutto e credo che appena sarà possibile mi rivolgero' al direttore sanitario dell'ospedale, già sapendo di non risolvere nulla. Servirebbe più assistenza e ascolto alle problematiche che i cittadini espongono. Leggendo altre recensioni, non sono l'unica che lamenta il mal funzionamento del Cup dell'ospedale. Sarebbe utile che fossero presi provvedimenti in merito. Delusione totale.

Patologia trattata
Otite e tonsillite.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Chirurgia laparoscopica

Sono stata operata alla colecisti in laparoscopia il 23/01/2017 nel reparto di Chirurgia Generale. Intervento programmato e concluso in stato ottimale. Staff medico molto attento al paziente e presente in reparto in tutto l'arco della giornata. Cortesia e gentilezza rara negli ospedali oggi. Sono molto soddisfatta anche dal servizio infermieristico.
Unica lacuna, i pasti: immangiabili serviti al paziente e molto scarsi.

Patologia trattata
Colecistectomia.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Attese pronto soccorso..

Sono al pronto soccorso per mia figlia per una probabile frattura di un dito: arrivo alle 17. 00, ora sono le 20.00, i raggi sono previsti per le 21.40 e sono ancora in attesa.

Patologia trattata
Probabile frattura.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
2.0

Trombosi in gravidanza

Sono venuta al pronto soccorso ostetrico una notte per un mal di gamba insopportabile e la ginecologa di turno mi ha trattata malissimo; mi ha addirittura mandata a casa senza ricoverarmi e visitarmi! Alla fine sono tornata all'ospedale dopo 3 giorni, ricoverata con bollino giallo d'urgenza per una trombosi venosa profonda!
Farò causa alla dottoressa per quello che mi è successo.. Gli altri ginecologi sono invece tutti bravi, ma io vado a partorire a Bergamo!

Patologia trattata
Trombosi venosa profonda.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Ortopedia

Mio marito è stato ricoverato il 29 febbraio in ortopedia per un intervento chirurgico programmato. Abbiamo riscontrato una buona organizzazione da tutti i punti di vista. Il personale sia medico che infermieristico è molto competente e cordiale. Il cibo è adeguato ad una struttura ospedaliera non può essere un ristorante. Ci dichiariamo completamente soddisfatti.

Patologia trattata
Ortopedica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottima esperienza

Da parte mia un sentito grazie al primario, che mi ha operata per più di 4 ore, all'anestesista, all'assistenza e al sostegno che ho ricevuto nella nuova e moderna ala del Policlinico.

Patologia trattata
Frattura tibia e perone - operata per frattura scomposta.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Al pronto soccorso per problema oculare

Avrei pagato molto volentieri il ticket per un codice bianco soggettivo, se la cura e la diagnosi fosse stata corretta... A parte l'incompetenza, la scortesia e la maleducazione, non consiglio a nessuno il pronto soccorso, soprattutto ciò che ne concerne la parte oculistica. In un altro ospedale nel milanese mi hanno risolto il problema in pochi giorni, non credevo che piccolo ospedale indicasse poca preparazione.. Io comprendo che i dottori siano umani e possano sbagliare, ma no 2 volte su 2...

Patologia trattata
Patologia oculare.
Punti di forza
L'infermiera bionda del pronto soccorso, molto disponibile.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Maleducazione e scortesia

Mia suocera (79 anni) ha subìto un intervento di protesi all'anca nel maggio scorso. Purtroppo si sono succedute numerose complicanze, non prevedibili, di notevole importanza. Lo sconcerto da parte mia, unitamente a quello dei due figli della stessa, non è stato relativo tanto al quadro clinico, quanto al clima di ELEVATA SCORTESIA E MALEDUCAZIONE da parte del personale infermieristico nei reparti di Ortopedia e Riabilitazione (nel reparto di Chirurgia non ci sono stati assolutamente problemi). Numerosi gli atteggiamenti privi di ogni parvenza di etica professionale: personale che sbuffa, che ignora le richieste, che si atteggia con superiorità ed arroganza, che non dà informazioni chiare all'utente! Ringraziamo comunque le poche persone gentili e disponibili che operano in questi reparti e che fortunatamente esistono ancora ed invitiamo le "ALTRE" ad attenersi, non solo alle "Linee Guida" previste dal reparto (chi ha orecchie intenda), ma anche ad un "CODICE ETICO" a loro sconosciuto!

Patologia trattata
Protesi d'anca, emorragia intestinale, insufficienza renale acuta.
Punti deboli
Assistenza infermieristica.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Servizio radiologico: tempo biblico

Dopo avere fatto un'accettazione interminabile, mi reco nella sala d'aspetto in radiologia aspettando il mio numero.. Attesa lunghissima!!! Ho frequentato ospedali come Gavazzeni e San Marco, ma un'attesa così non era mai successa .Penso che la prossima volta opterò per un'altra struttura.

Patologia trattata
Radiografia spalla dx.
Punti di forza
Pulizia.
Punti deboli
Accettazione e tempi anche con prenotazione.. lunghi.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Reparto di otorinolaringoiatria

Nell'ottobre 2013 mio figlio di 5 anni è stato operato per un'adenoidectomia. L'operazione è andata benissimo, ho trovato tutto il personale competente, cortese e disponibile.
Il bambino a distanza di tempo sta benissimo.
Unica pecca, al genitore accompagnante non è stato fornito nulla su cui dormire, praticamente ho dormito sulla sedia! Ma a parte questo, consiglierei la struttura.

Patologia trattata
Adenoidectomia.
Punti di forza
cortesia e buona predisposizione verso i bambini.
Punti deboli
i genitori passano la notte sulla sedia, ma se si tratta di una sola nottata è comunque un problema risolvibile.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Sospetta neoformazione sternale

Sono stato qui ricoverato per tre giorni è mi sono trovato molto bene; spesso passavano i dottori, molto spesso le infermiere. Sono stato nel reparto di chirurgia intensiva e la reputo un'ottima struttura.
Unica pecca per me il cibo, immangiabile.

Patologia trattata
Sospetta neoplasia sternale.
Punti di forza
Cortesia e professionalità .
Punti deboli
Cibo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia ortopedica - dott. Ernesto Pintore

Sono stato operato di protesi di anca totale dal dott. Ernesto Pintore con ottimo risultato ed un grazie di cuore a tutto il personale, dal primo all'ultimo. Siete stati stupendi, cordiali e molto umani. L'italia che funziona esiste ancora grazie a voi...
Cordiali saluti, Vincenzo Caruso.

Patologia trattata
Protesi anca sx.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Servizio prenotazione telefonica

Non si puo' stare al telefono per una prenotazione 40 minuti di orologio ed essere la prima in coda..: vergogna! Sanita' di Ponte San Pietro e lombardia siete da mettere sul giornale!!!!!!!!!

Patologia trattata
nessuna.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

SCARSA PROFESSIONALITà ED EDUCAZIONE

L'infermiere in turno il 25/11/13 notte è stato veramente arrogante e poco educato.
Probabilmente non si rende conto che chi si relaziona con personale medico, si aspetta educazione in quanto in quel momento chi è in servizio rappresenta l'azienda in cui opera e il servizio che lo stato- regione fornisce al cittadino che paga le TASSE!!!!
Aggiungiamo a ciò la richiesta cartacea errata di TICKET da 116 EURO...

Patologia trattata
TRAUMA.
Punti deboli
EDUCAZIONE E DISPONIBILITà, TEMPO DI SERVIZIO ED INFORMAZIONI FORNITE.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Infortunio sul lavoro. Ricovero in ortopedia

A mio marito, dopo un incidente sul lavoro, hanno diagnosticato il femore rotto. Ricoverato il lunedì sera, l'hanno operato il giovedì sera verso le 19:00.. Bravi i medici. Cibo scadente. Le infermiere (non tutte naturalmente) eccessivamente maleducate e irrispettose verso i pazienti. A causa del personale paramedico, non consiglio l'ortopedia della struttura.

Patologia trattata
Frattura del femore.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Day Hospital Ginecologia

Sono stata operata in Day Hospital in questo ospedale. I ginecologi sono alquanto maleducati e dai modi bruschi. Non vi è alcun tipo di organizzazione nè informazione. Personalmente sono passata da un ginecologo all'altro senza sapere con chi parlassi e ogni volta mi facevano le stesse domande (leggere gli esami e la cartella clinica no..?). Dopo l'intervento non ho visto nessuno e mio marito è dovuto andare a cercare qualcuno perché mi visitasse. Avevano deciso senza informarmi e senza nessuna motivazione al paziente di tenermi una notte. Ho firmato per uscire subito.
Non esiste pulizia.

Patologia trattata
Displasia collo utero.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Anno 2005: una morte evitabile

A marzo del 2005 mio padre veniva accompagnato al pronto soccorso del Policlinico S. Pietro, causa dolori addominali in corso da qualche ora. Un'ora e venti dopo l'arrivo, un esame ecografico già forniva elementi pressochè di certezza circa la presenza di aneurisma dell'aorta addominale e gravi elementi di sospetto per fissurazione in corso della parte. Con una tac eseguita circa due ore dopo, si confermava la presenza della sacca aneurismatica in tutta la sua pericolsità, date le dimensioni (cm. 10x8x8). Anzichè essere prontamente sottoposto ad intervento, fu avviato al reparto chirurgico e, nonostante la sempre più chiara sintomatologia, si perse ulteriore tempo prezioso, tanto che il paziente giunse al letto operatorio soltanto alle 23.15 (alle 9.21 l'esito dell'ecografia) a rottura avvenuta dell'aneurisma. Morì alle ore 2.25 per shock emorragico. Partì subito la causa civile, che si concluse con atto di transazione alla fine del 2011, col riconoscimento dl risarcimento danni da parte del Policlinico.

Patologia trattata
Aneurisma aorta addominale.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

operata di tuomore maligno utero

La mia esperienza è stata negativa. ci vorrebbero 17 giorni per esprimere tutto il mio disappunto, 17 giorni di permanenza in quel posto affatto pulito, di quasi totale maleducazione ed arroganza. questo non vale per tutti gli addetti ai lavori, ma certi personaggi dovrebbero cambiare mestiere. E poi scambio di pazienti, ore di attesa in pre-sala operatoria... si, si, stendiamo un velo pietoso...

Patologia trattata
tumore maligno utero.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

FRATTURA DI FEMORE.

Un'esperienza terribile: mio padre si è infortunato il venerdì ed è stato operato solo il martedì successivo (le persone anziane dovrebbero essere operate almeno entro 24 ore), ma questa è la prassi in quest'ospedale.. Dopo l'intervento è rimasto a letto 5 giorni prima di iniziare i trattamenti riabilitativi!!! in un reparto fatiscente e con assistenza ai minimi livelli... poi gli è stato consigliato di rivolgersi altrove per la riabilitazione.

Patologia trattata
FRATTURA DI FEMORE.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Odontoiatria

è un paio di mesi che vado in questa struttura per i denti dei miei due figli. con il piccolo ho trovato dentisti abbastanza competenti e gentili, ora sto portando il grande e lo sta seguendo il dottor Paraggio. con il primo appuntamento ho aspettato circa venti minuti, non è accessivo ma ho chiesto ad una infermiera se dovevo aspettare ancora per organizzarmi con il mio lavoro. subito è uscito dall'ambulatorio il dottore dicendomi che dopo tutto erano solo 15 minuti di ritardo. si, ma lui nell'ambulatorio non aveva nessun paziente, infatti nessuno è uscito e mi ha fatto entrare subito. poi venerdi 26 agosto sono arrivata io in ritardo di 15 minuti causa traffico (dal lavoro a casa a prendere il figlio ho 20 km., idem per andare all'ospedale). Arrivata ho atteso una infermiera e ho avvisato il mio arrivo; è uscita la sua assistente dicendomi di tornare a casa che ho perso il mio posto. NO, NON TROVO GIUSTO CHE IO DEBBA ASPETTARE mentre per un ritardo non voluto mio figlio non è stato curato e ho perso ore di lavoro e mi è stato detto che il loro ritardo è giustificato perchè stanno lavorando.. ma il mio non lo è? per cui vi raccomando, se andate a ponte san pietro evitate ritardi.

Patologia trattata
carie dentali.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Cortesia e competenza

Mio figlio soffre dall'età di 3 anni di asma e da allora ha eseguito diverse visite specialistiche senza mai risolvere nulla. Circa 6 mesi fa, in seguito all'ennesima crisi asmatica, abbiamo portato, di notte, il bambino nel Pronto Soccorso della Pediatria del Policlinico San Pietro. Malgrado al nostro arrivo fossero presenti già altri bambini in attesa di visita, il medico di guardia si e' subito reso conto della gravita' della situazione e ha visitato prima nostro figlio, quindi gli ha prontamente somministrato del cortisone e fatto due aerosol a distanza di 15 minuti l'uno dall'altro. Il bambino ha risposto subito bene alla terapia e dopo circa 90 minuti siamo stati mandati a casa. Il medico di guardia si e' dimostrato in questa occasione molto attento e scrupoloso nel farci le domande e preparato nello spiegare aspetti della patologia di nostro figlio che mai ci erano stati descritti prima. Inoltre ci ha fatto la ricetta e dato l'appuntamento per una visita di controllo dopo due settimane per ripetere i test delle allergie e darci una terapia più appropriata. A distanza di circa 6 mesi nostro figlio sta bene, ha ripreso a fare sport senza problemi e non ha più avuto asma.

Patologia trattata
Asma acuta


Altri contenuti interessanti su QSalute