Istituto Oncologico Mediterraneo di Viagrande

 
4.4 (18)

Recensioni dei pazienti

6 recensioni con 4 stelle

18 recensioni

 
(11)
 
(6)
 
(1)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.4
 
5.0  (18)
 
4.7  (18)
 
4.1  (18)
 
4.0  (18)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
6 risultati - visualizzati 1 - 6  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Competenza e umanità

Passare dalla confusione e dalla paura, alla chiarezza e alla speranza, è in estrema sintesi quello che ho vissuto nell'incontro con il IOM.
Le spiegazioni chiare e severe del professore Giuseppe Morgia, dettate dalla sua grande esperienza umana e professionale, gli incoraggiamenti e le attenzioni della dottoressa Zingone, hanno creato in me la determinazione per affrontare in maniera decisa e serena il grave problema che stavo vivendo.

Patologia trattata
Cistoprostatectomia radicale.


Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
3.0

Alte competenze, pulizia da rivedere

Personale efficiente e dottori impeccabili.
Pulizia dei locali, soprattutto dei bagni, pessima.

Patologia trattata
Tumore - chemioterapia.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Reclamo servizio mensa

Sono una paziente ricoverata per la seconda volta al reparto Trapianti dello IOM. 
L'assistenza e la competenza di chi mi circonda hanno alleggerito il pensiero di dover affrontare quest'ennesima battaglia. So di essere in ottime mani - e non è poco sapere che il personale che si prende cura di me è estremamente professionale ed empatico.
Non posso dire lo stesso invece del SERVIZIO MENSA. Certo, qui molto spesso non si ha nemmeno voglia di sentire gli odori del cibo. La nausea, l'inappetenza, non invogliano sicuro a sedersi a tavola, però trovo estremamente grave che chi si occupa della mensa non senta l'obbligo morale di coccolare i pazienti e di curare e preparare i piatti, se pur semplici come dieta richiede, almeno con sapore e che invitino all'assaggio. Non cito nemmeno poi le volte che ho richiesto un pasto e ne è arrivato uno del tutto diverso. Al ristorante scegliamo anche con gli occhi. Qui dobbiamo adattarci, fidarci, impotenti, e stasera ho trovato lesivo della mia dignità di paziente il piatto che mi è stato presentato a cena. Lasciamo perdere che per l'ennesima volta non era nemmeno quello che avevo richiesto, ovvero una semplice minestra, ma vedersi presentare una poltiglia dal colore marroncino che doveva essere una pastina con gettato al centro un formaggino intero, mi ha fatto davvero arrabbiare. Mi sono sentita offesa. Un piatto riempito senza amore, tanto per farlo arrivare, per giunta dimenticando che un trapiantato non può mangiare formaggi freschi se non aperti al momento in camera. Vorrei dire all'autore del gesto di passarsi una mano sulla coscienza e di dirsi in tutta onestà se mangerebbe mai una poltiglia del genere. Se ha mai assaggiato i piatti che propone ai pazienti. E 22 giorni per il primo trapianto e gli altri in corso attualmente, ritengo mi diano la credibilità per dire che non va bene. Non sono venuta certo a fare i capricci per il cibo, ma amo cucinare e so quanto poco ci voglia per dare gusto e presenza a un piatto. Se manca la sensibilità, il posto meno adatto è lavorare in ospedale, anche se in mensa, perché io paziente che lotto per la vita, quando entro qui mi sento presa in carico dalla struttura in toto e il servizio mensa non rende giustizia alle professionalità che per fortuna ne sono il fiore all'occhiello.

PS: sono in grado di documentare con foto l'argomento lamentato.

Patologia trattata
Mieloma multiplo.


Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Urologia, soddisfatto

Sono stato operato di prostatectomia radicale dal prof. Giuseppe Morgia, assistito dalla dott.ssa Zincone; una equipe di eccellenza per professionalità, umanità, competenza e soprattutto per la disponibilità.
Bravo il personale infermieristico, anche se per soddisfare le esigenze dei pazienti, sembrano pochi.
Grazie ancora.

Patologia trattata
Prostatite.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Soddisfatto

Sono stato operato di prostatectomia radicale allo IOM di Viagrande.
Indiscutibile la professionalità del prof. Giuseppe Morgia e la grande umanità, disponibilità e competenza della dott.ssa Zincone.
Un grazie va ai bravi infermieri, ma troppo pochi per soddisfare i bisogni dei pazienti.

Patologia trattata
Prostatectomia radicale.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Subocclusione intestinale

Ottima esperienza per quanto riguarda l'intervento.
Riguardo al resto, il servizio confort che fanno pagare lo trovo eccessivo.
Il personale infermieristico è ottimo ma sommerso di lavoro, occorrerebbe la presenza di almeno 2 OSS la mattina per l'igiene dei pazienti e il cambio lenzuola. Gli ausiliari corrono come matti per le pulizie e per la somministrazione pasti.

Patologia trattata
Emicolectomia sx.
6 risultati - visualizzati 1 - 6