Otorinolaringoiatria San Raffaele

 
4.5 (38)

Recensioni dei pazienti

3 recensioni con 2 stelle

38 recensioni

 
(29)
 
(4)
 
(2)
 
(3)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.5
 
4.6  (38)
 
4.4  (38)
 
4.4  (38)
 
4.4  (38)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
3 risultati - visualizzati 1 - 3  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Spero sia migliorato l'ambulatorio pediatrico

Sono passati diversi anni, ma l'esperienza negativa mi ha portata a non mettere più piede in questo ospedale. Visita ORL pediatrica per sospette adenoidi di mia figlia, ai tempi di 9 anni. Tempi di attesa di alcuni mesi, il giorno della visita sciopero e ricollocamento al giorno dopo (può succedere). Peccato che la visita non sia stata mai fatta. Il sondino (scoperto poi di dimensioni da adulti.. ma non era il pediatrico???!!) non sono mai riusciti a farlo entrare. La bambina è rimasta traumatizzata sia dal dolore che dal modo di fare scortese e scorbutico del dottore, che dopo 2 tentativi la ha invitata ad uscire dicendo che non collaborava. Siamo andati via e ci siamo rivolti a professionisti in altra struttura, che con un piccolo anestetico disinfiammante e un sondino ottico piccolo meno della metà, hanno fatto la visita senza alcun lamento nè "attacco isterico" di cui è stata accusata la bambina.
Mi auguro che si siano dotati di apparecchi corretti e che i dottori abbiano fatto degli aggiornamenti di educazione. Sicuramente sia io sia mia figlia non dimenticheremo l'esperienza.

Patologia trattata
Analisi strumentale per adenoidi.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

NEGLIGENZA e SUPERFICIALITA'

Ho aspettato diversi mesi prima di scrivere perchè nel frattempo ho risolto la mia problematica, eseguendo l'intervento presso un'altra struttura, dove ho trovato medici competenti e soprattutto non contraddittori.
Ritengo però corretto condividere e segnalare quanto accadutomi lo scorso 12.9.2016 c/o l'Ospedale San Raffaele con la dott. Lira Luce.
Nel mese di luglio 2016 sono stata indirizzata dal mio medico di base Cassisa (che è anche endocrinologo) al dr. Bussi, affinchè mi desse un parere/indicazioni su come procedere per la gestione dell'adenoma paratiroideo superiore sinistro evidenziato dalla scintigrafia da me eseguita.
Il dr. Bussi, dopo aver visionato tutta la mia cartella con analisi, ecografie etc., ha spiegato a me e a mio marito che mi accompagnava, i pro e i contro dell'intervento, ma soprattutto il beneficio dell'intervento. Alla fine della visita mi ha quindi consigliato un ricovero per "exeresi della lesione con valutazione preoperatoria di PTH".
In data 19.7.2016 ho eseguito il pre-ricovero prescrittomi dal dr. Bussi, e a conclusione dei vari accertamenti/esami eseguiti, un dottore (specializzando) molto gentile (Pezzetti?) mi ha spiegato in modo esauriente sia gli eventuali rischi dell'intervento che le eventuali problematiche che avrebbe causato la continua attività dell'adenoma.
In data 12.9.2016 alle ore 07.00 ho espletato la pratica di accettazione per il ricovero, con intervento in giornata. Alle 8.30 sono stata accolta dapprima nel reparto maschile (per via del mio nome Mattia avevano pensato che fossi un uomo!!!) e poi nel reparto femminile - stanza 72 (codice a barre braccialetto 2016034898)
Dopo 1 ora una infermiera mi ha letteralmente "scalpata" facendo uno scempio sulla mia testa!
Dopo 1 ora è arrivata la dott.ssa Lira Luce, la quale mi ha chiesto: "perchè vuole operarsi?"?!!!? Inutile dire che io, mia madre e mia figlia, ci siamo guardate abbastanza disorientate. Dopo aver spiegato alla dottoressa Lira Luce che le indicazioni mi erano state fornite dal Prof. Bussi, la stessa mi ha detto che mi avrebbe dimessa perchè non riteneva utile l'intervento, aggiungendo che tanto per l'osteoporosi il mio medico curante (Cassisa) mi aveva già prescritto un'adeguata terapia. Ho chiesto di poter parlare con il Prof. Bussi, ma la stessa mi ha risposto che il Professore non era in Ospedale e sarebbe arrivato nel pomeriggio, ed in ogni caso la gestione dei pazienti era di sua competenza. Mi hanno fatto eseguire un prelievo di 2 provette per verificare i valori del paratormone e della calcemia.
Poco dopo la dr.ssa Lira Luce mi riferiva che i valori erano nella norma e mi dava però riscontro solo del valore della calcemia, dicendomi che per il paratormone necessitano più giorni. Aggiungeva inoltre che sarebbero stati presi provvedimenti nei confronti dello specializzando che mi aveva assistito nel prericovero, perchè si deve imparare a lavorare!
Ho esternato le mie rimostranze, perchè volevo capire come il Prof. Bussi - Direttore del Reparto - mi avesse dato delle indicazioni ed una dottoressa che gestiva il reparto contraddicesse l'Operato di un superiore, ma a nulla è valso; la dottoressa ha anche aggiunto che ero stata fortunata ad avere incontrato lei e mi ha consegnato la lettera di dimissioni.
In data 17.9.2016 ho eseguito nuovamente le analisi del PARATORMONE e il valore era ancora alto.
Ho scritto chiaramente al Prof. Bussi facendogli una relazione di tutto.
Questo è quanto accadutomi e che spero non accada ad altri.

Patologia trattata
IPERPLASIA TIROIDEA MULTINODULARE, IPERPLASIA/ ADENOMA PARATIROIDEO SINISTRO.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Non ci siamo

Non sembra di essere al San Raffaele, ospedale così rinomato per efficienza... Parlare con i medici impossibile, e quando li trovi sono sempre di fretta..
Nei bagni non vi è carta igienica nè sapone, devi portarti tutto da casa. Ciliegina sulla torta, si dimenticano pure di assistere il malato se non chiami tu l'infermiere (e sentendo, anche altri pazienti tutti lamentavano questa situazione..); nei corridoi sembra un mercato, nessun rispetto per chi vorrebbe stare tranquillo, magari dopo un intervento...
Per le competenze non sono un medico, ma per quanto riguarda la comunicazione, lascia molto a desiderare.

Patologia trattata
Sinusite.

3 risultati - visualizzati 1 - 3  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute