Pronto soccorso Ospedale Sanremo

 
3.8 (15)

Recensioni dei pazienti

1 recensioni con 3 stelle

15 recensioni

 
(8)
 
(2)
 
(1)
 
(3)
 
(1)
Voto medio 
 
3.8
 
3.8  (15)
 
3.5  (15)
 
4.1  (15)
 
3.7  (15)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
1 risultati - visualizzati 1 - 1  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Delusa

Entro in pronto soccorso la sera del 5 gennaio alle ore 20.30. In fase di registrazione dichiaro di avere dei dolori fortissimi nella zona lombare da tre giorni. Questi dolori diventano improvvisamente spasmi e improvvise pugnalate. Dolori forti quasi da travaglio. Da tre giorni mia figlia mi aiuta a vestirmi perché non riesco a muovermi. Aspetto pazientemente il mio turno. È l'una e trenta e finalmente tocca a me. La dottoressa mi prescrive esami del sangue e un'ecografia pensando fossero coliche renali. Niente raggi alla schiena. Io specifico di soffrire di forti mal di schiena abbastanza frequentemente. Alle 4.00 del mattino il suo referto parla di stipsi.
La dottoressa rincara la dose scocciata dicendomi che mi muovo benissimo.
Torno a casa ferita e dolorante.
Ferita dalla superficialità della dottoressa del pronto soccorso.. dopo poche ore devo chiamare la guardia medica per i dolori.
Finalmente oggi mi ha visitato il mio medico. Niente stipsi cara dottoressa. Devo fare d'urgenza i raggi alla schiena.
Vorrei poter parlare con un medico responsabile del pronto soccorso.
Perché questa arroganza? Superficialità? Noia?
Aspetto di essere contattata da un responsabile per esporre la mia lamentela e delusione.
Alessandra

Patologia trattata
Mal di schiena.
1 risultati - visualizzati 1 - 1  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute