Ospedale di Cernusco Sul Naviglio

 
2.0 (19)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
2 (19)
Voto reparti
 
3.4 (18)
Indirizzo
Via Uboldo 21, Cernusco sul Naviglio (MI)
Telefono
02 923601
Il Presidio Ospedaliero di Cernusco sul Naviglio Ospedale A. Uboldo, situato in Via Uboldo 21 a Cernusco sul Naviglio in provincia di Milano, fa parte dell'Azienda Ospedaliera di Melegnano, che aggrega anche l'Ospedale di Vizzolo Predabissi, l'Ospedale di Gorgonzola, l'Ospedale di Melzo e l'Ospedale di Cassano. La struttura eroga le proprie prestazioni attraverso le seguenti Unità: Nefrologia e dialisi, Ostetricia e Ginecologia, Pediatria e Nido, Cardiologia, Ortopedia e Traumatologia, Anestesia e Rianimazione, Chirurgia generale, Medicina Interna, Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, Pronto Soccorso, Fisioterapia, Neuropsichiatria Infantile.

Recensioni dei pazienti

19 recensioni

 
(1)
 
(2)
3 stelle
 
(0)
 
(10)
 
(6)
Voto medio 
 
2.0
 
1.7  (19)
 
1.7  (19)
 
2.6  (19)
 
1.8  (19)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Ricovero figlio 3° piano

Pessimo. Reparto con letti promiscui senza privacy. Andirivieni di gente a tutte le ore e via dicendo. Per pura cortesia verso il personale ed i medici, che ritengo essere in numero non adeguato, ho assegnato una stella.

Patologia trattata
Oncologica.



Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Centro trasfusionale

Mi sono recata oggi al centro per l’idoneità alla donazione e sono stata trattata con la stessa arroganza ed estrema scortesia di dieci anni fa. É un peccato che persone che lavorano a contatto con donatori ed aspiranti tali, siano così aridi in termini di empatia.

Patologia trattata
Idoneità alla donazione.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

ORTOPEDIA PER NEONATI

Fatta ecografia all'anca di una bambina di pochi mesi; esame di routine dove mi hanno rilevato una displasia e detto che si sarebbe curata da sola. Risultato: seconda ecografia a distanza di mesi e successiva visita specialistica a pagamento in altro ospedale per peggioramento situazione.
Tale reparto è il fiore appassito della sanità pubblica nella nostra regione.

Patologia trattata
Displasia dell'anca.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie alla rianimazione

Grazie per la vostra professionalità e per le cure effettuate al papà Gianni Chierici; grazie per la disponibilità e la gentilezza.
Grazie alle vostre cure ed al vostro costante impegno, papà oggi ritorna a Saronno.
Ringrazio tutti di cuore.

Patologia trattata
Oliguria.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Pronto soccorso 14 marzo 2017

Hanno tenuto mia madre di 80 anni con il braccio rotto 5 ore in attesa senza fare una lastra. Al pronto soccorso c'erano 7 persone, tutte in attesa di essere visitate e nessuno è stato chiamato per ore, non sono arrivate ambulanze e non volava una mosca. Quando mi sono azzardata a chiedere una previsione, una signora con fare supponente ha alzato gli occhi al cielo dicendo che non lo sapeva; ad ogni domanda rispondeva senza vergogna che non lo sapeva, non sapeva niente di niente. Siamo quindi successivamente andati al pronto soccorso di Melzo e in 10 minuti mia madre era già immobilizzata dopo aver fatto la radiografia. Il pronto soccorso di Cernusco è vecchio, fatiscente e sporco. Non saprei dare un parere ai medici perché purtroppo in 5 ore si è visto solo un ortopedico che ha detto che, se fosse stata grave, sarebbe tornato in ospedale da casa (se ne stava andando - fine turno).

Patologia trattata
Frattura arto superiore.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Ortopedia tramite pronto soccorso

Vengo accompagnata al pronto soccorso in seguito ad un forte trauma al ginocchio sinistro. Dopo 5 ore di attesa, finalmente mi fanno una radiografia al ginocchio e successivamente vengo visitata dall'ortopedico di turno, il quale diagnostica una semplice "contusione al ginocchio", suggerendomi del ghiaccio. In realtà il ginocchio ha iniziato a gonfiarsi e a indolenzirsi sempre più. Dopo circa 10 giorni di dolore acuto, mi decido a chiedere il referto delle radiografie e con mia grande sorpresa scopro che la diagnosi è "FRATTURA DELLA ROTULA"!!! Torno in pronto soccorso per mostrare il referto e questa volta, con visibile imbarazzo dell'ortopedico di turno, mi si prescrive una semplice "ginocchiera ". Non trovando alcun sollievo, dopo qualche giorno mi reco presso l'ospedale di Melzo, dove finalmente trovo competenza e professionalità. Si decide immediatamente di ingessare l'intero arto! Purtroppo questo grossolano errore nella diagnosi ha prolungato i tempi di recupero e mi auguro non ne comprometta la completa guarigione. Mi riservo di fare azione legale contro l'ospedale di Cernusco Sul Naviglio.

Patologia trattata
Forte trauma ginocchio sinistro.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Ortopedia e riabilitazione

Non ritengo opportuno per ora fare riferimenti a persone in particolare, ma sto pensando di intraprendere anche una azione legale nei confronti di entrambi i reparti citati, nonché medici e alcuni infermieri (non tutti perché qualcuno dedito al lavoro e che lo fa con passione si trova ancora). Mio padre è stato ricoverato all'età di 71 anni per una operazione alla testa del femore. Tralasciando il fatto che essendo i primi di settembre non c'era personale e abbiamo dovuto attendere 10 giorni prima che venisse operato, l'operazione è andata bene e dopo 10 giorni mio padre (affetto già da leucemia e parkinson) era già in grado di camminare con il girello. Ma successivamente per continue negligenze da parte del personale del reparto ferb del primo piano, ha contratto diverse infezioni, alcune anche importanti. Adesso è ricoverato da 3 mesi e non è più nemmeno in grado di stare in piedi, oltre ovviamente al fatto che le piaghe che si sono create per questa forzatura a letto sono continuamente a rischio infezione, e dovrà subire un'altra operazione di vascolarizzazione. Viene effettuata una riabilitazione di 20 minuti una volta al giorno, i pazienti sono costretti a tenere su il pannolone sporco diverse ore con conseguenze sulla igiene e sulla psiche. Vengono fatte le operazioni di routine solo agli orari stabiliti e.. avrei altre mille cose da dire ma per ora mi fermo qui.

Patologia trattata
Frattura femore.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Ferb - I piano Riabilitazione

Ho ricoverato mia mamma di 87 anni, reduce da intervento alla anca sinistra a giugno per continuare riabilitazione e ancora non deambulante; me lo avevano consigliato come eccellenza, ma è stata un'esperienza tragica: personale indifferente alle richieste varie e all'igiene del paziente (su 10 assistenti se ne salvano 2), medici indifferenti e anche non disponibili, ho dovuto discutere più volte al telefono per problemi vari, e alla fine non hanno concluso una pratica che serviva all'ASL per il cambio di ausili. Così adesso devo fare altre strade e far perdere mesi a mia mamma per avere quanto serve. Per non parlare della fisioterapia: neanche mezz'ora al giorno. Risultato: mia madre ancora non deambula con girello, si è depressa e ha vissuto il ricovero come una galera! Reparto sconsigliatissimo!!!

Patologia trattata
Riabilitazione post-operatoria protesi anca.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza negativa

Nella mia esperienza ho trovato persone non competenti, oltre ad ore di attesa dovute alla disorganizzazione e alla poca voglia di fare.

Patologia trattata
Loro diagnosi distorsione alla caviglia, in realtà frattura al malleolo.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Ospedale da evitare assolutamente

Dopo sei ore di attesa vengo ricevuta e il medico, seguito da ben 5 infermiere, mi prescrive qualche farmaco (ovviamente stavo già seguendo una cura con lo stesso antibiotico), ricordandomi gentilmente di pagare il ticket. Penso che ospedali come questo debbano assolutamente essere rivisti, non è accettabile questa pessima organizzazione e incompetenza.

Patologia trattata
Febbre altissima da 4 giorni.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Pronto Soccorso

Mi sono recata il giorno 3 febbraio alle 11.00 all'ospedale di Cernusco a causa di forti dolori addominali alla quindicesima settimana di gravidanza. Al servizio di accettazione non c'era nessuno. La sala era gremita di gente. Ho atteso un quarto d'ora in piedi allo sportello accettazione. Nonostante abbia suonato non è venuto nessuno. Una donna si lamentava di essere lì da due ore senza aver potuto neanche fare l'accettazione. Sono andata altrove.

Patologia trattata
Forti dolori addominali alla 15° settimana di gravidanza.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Pronto soccorso ortopedia

Il medico ortopedico che oggi 5/10/12 nel pomeriggio prestava servizio presso il pronto soccorso dovrebbe secondo me cambiare lavoro.. E' fortunato che non ne menzioni il nome.

Patologia trattata
Distorsione (paziente una bambina).
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Ricovero in Chirurgia

Sono stato ricoverato nel reparto chirurgia (3° piano) per caso in questo ospedale, perchè mi era stato detto che le altre strutture non fossero attrezzate per poter risolvere i miei problemi (ho 81 anni e diverse patologie). Sono stato trattato davvero male dal personale, come se avessi disturbato la loro tranquilla attività durante il mese di agosto. Dopo che mi hanno dimesso ho ancora gli stessi problemi, non so ancora cosa mi aspetti, non mi hanno dato cure adeguate e mi ritrovo a dover risolvere più problemi di prima rivolgendomi ad altre strutture. Io capisco il momento di crisi che stiamo attraversando ma, se ognuno facesse il proprio dovere come detta l'etica professionale, le cose andrebbero già meglio..

Patologia trattata
Dolori addominali per sospetti calcoli alla cistifellea.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Reparto Ostetricia e ginecologia

Dopo una emorragia post parto mi hanno mandata a casa alla 4° giornata senza ecografia, lasciandomi un pezzetto di placenta in utero (1x1 cm.).
Tornata come emergenza per forte emorragia a 12 giorni dal parto, mi hanno trattenuta per una settimana sotto ossitocina, tentando di far contrarre l'utero, per poi accorgersi, solo dopo 4 giorni, che le emorragie erano dovute al pezzo di placenta (pericolo di setticemia).
E' stato quindi richiesto dai miei familiari il trasferimento a Monza, dove mi hanno effettuato pulizia e profilassi antibiotica endovena per setticemia in atto.

Patologia trattata
Parto ed emorragia post parto.
Patologia trattata
Parto ed emorragia post parto.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Chirurgia 3 piano- Dr. Paladino Dr.ssa Raguzzi

sono capitata all'ospedale di Cernusco quasi per caso e, grazie alla crupolosita' di una dott.ssa, senza che avessi alcun sintomo mi e' stato diagnosticato un tumore al rene. Ho deciso per il ricovero in questa struttura per il forte senso di fiducia ispiratomi dal colloquio con il medico che avrebbe eseguito l'intervento,. sono piu che soddisfatta della mia scelta, sono stata operata il 15-03-2011 e dimessa il 22-03-2011. solo ora ho scoperto la possibilita' di lasciare la mia testimonianza e approffitto per ringraziare ancora tutti medici e paramedici. grazie.... grazie. anna

Patologia trattata
nefrectomia.
Punti di forza
tutto il personale, in particolare il Dott. Paladino e la Dott.ssa Raguzzi.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Chirurgia 3°piano: elogio al personale

sono stato ricoverato con urgenza per una peritonite acuta e devo elogiare tutto il personale del pronto soccorso. Non è vero da quel che si dice che l'ospedale non è funzionale, non è moderno questo si, ma a dire che sono poco umani ecc.ecc. ce ne passa. Sono stato dimesso il giorno 15 /9/2011, ero nella stanza 12/1 e non ho potuto ringraziare tutti.. lo faccio con questa mail ringraziando in modo particolare l'infermiera Chiara che da vera professionista si è prodigata in tutto e per tutto per alleviare la mia sofferenza. Grazie.

Patologia trattata
peritonite acuta.
Punti di forza
tutto il personale (medico e paramedico).
Punti deboli
scarsa pulizia.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Pronto Soccorso

oggi mercoledi 30 marzo ora 12.00 mi sono recata al pronto soccorso per una caduta fatta in casa: mi sono procurata un bruttissimo ematoma all'alluce del piede sinistro.
Ovviamente i parcheggi non sono vicini, specialmente il mercoledì visto che è giono di mercato.
dopo aver passato un buon quarto d'ora per l'accettazione, si passa almeno un'ora e mezza in sala d'attesa con un caldo infernale e quando ben ti chiamano il medico e l'infermiere mi guardano il piede dalla scrivania in cui si trovavano e fanno subito la carta per la lastra (non si sono nemmeno degnati di vedere da vicino)
dopodichè si passa un'altra ora ad aspettare che facciamo la lastra e poi un'ora per l'esito( ma giusto perche ho rotto le scatole altrimenti chissà quando lo avrei visto!!!!!) ed ora si torna al pronto soccorso x un'altra fila??????????
no, se una persona sta male non può permettersi questo trattamento.

Patologia trattata
trauma all'alluce del piede sinistro
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

PRONTO SOCCORSO PEDIATRICO

Intorno alle 21.00 di sabato 19/2/11 siamo arrivati al Pronto Soccorso dell'Ospedale Uboldo di Cernusco (situato a ridosso del centro storico pedonale, totalmente privo di parcheggi e raggiungibile solo attraverso una complicata circumnavigazione del centro) con il nostro bimbo di 18 mesi, che aveva sbattuto la testa. Apparentemente si comportava normalmente ma, data la presenza di un ematoma vistoso, l'abbiamo portato in PS.

10 minuti per l'accettazione (un'infermiera è arrivata solo dopo ripetute chiamate al cicalino).
Il PS pediatrico era affollato di pazienti accompagnati chiaramente dai genitori (saletta piena, gente in corridoio). Abbiamo aspettato oltre 1 ora (di cui 40 minuti con la sala visite vuota, nessuno ha spiegato dove fosse il medico) per parlare con un pediatra scortese, che alla domanda se un ematoma di quel tipo fosse preoccupante ha risposto "se ci si vuole preoccupare, è preoccupante".

Aggiungo che la sala d'aspetto era poco pulita e che se mettono un tavolino per far disegnare i bambini mentre aspettano, sarebbe utile fornire almeno qualche foglio di carta.

Non ho parole, pessima esperienza, Ospedale a parer mio da ricostruire fisicamente e a livello umano e gestionale.

Patologia trattata
trauma cranico pediatrico
Punti deboli
tempi di attesa, informazione, competenza, cortesia
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

SERVIZIO DI PRONTO SOCCORSO

IN DATA 11/1/2011 ORE 13.30 LA PAZIENTE E' STATA ACCOMPAGNATA CON L'AMBULANZA SU CONSIGLIO DEL NOSTRO MEDICO CURANTE AL PRONTO SOCCORSO DELL'OSPEDALE DI CERNUSCO SN. DOPO LA REGISTRAZIONE ALLA RECEPTION, LA PAZIENTE è STATA FATTA SEDERE DAL PERSONALE DELL'AMBULANZA SU UNA SEDIA A ROTELLE E LI' ABBANDONATA PER OLTRE 4 ORE SENZA CHE NESSUNO DEL PERSONALE MEDICO O INFERMIERISTICO NE ABBIA SEMPLICEMENTE VERIFICATO LO STATO.
ALLE ORE 18.00 FINALMENTE UN INFERMIERE, DOPO VARIE SOLLECITAZIONI, SI è AVVICINATO ALLA PAZIENTE, PER COMUNICARCI CHE COMUNQUE NON SI POTEVA FARE NIENTE, SALVO ASPETTARE ALTRE DUE O TRE ORE PER UNA EVENTUALE VISITA DEL MEDICO.
NON CI SONO NE PAROLE NE' COMMENTI DA FARE..
STATE LONTANI DA QUESTO PRONTO SOCCORSO, DOVE LA SCORTESIA, LA POCA COMPETENZA E LA DISORGANIZZAZIONE REGNANO SOVRANI.




Patologia trattata
tachicardia parossistica; ernia iatale
Punti di forza
ZERO


Altri contenuti interessanti su QSalute