Ginecologia Ospedale Melloni Milano

 
4.3 (76)

Recensioni dei pazienti

2 recensioni con 3 stelle

76 recensioni

 
(53)
 
(13)
 
(2)
 
(8)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.3
 
4.5  (76)
 
4.4  (76)
 
4.3  (76)
 
4.0  (76)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
2 risultati - visualizzati 1 - 2  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Mai piú

Sono stata ricoverata in questo ospedale nel mese di luglio. Il peggiore ospedale dove io sia mai stata, mi auguro di non metterci mai più piede. Una doccia in comune per tutto il reparto, come i bagni, che al momento del mio ricovero erano solamente due.. Maleducazione, arroganza gratuita, presunzione e mancanza assoluta di sensibilitá nei confronti del malato da parte del dottore giá citato piú volte nei commenti precedenti.
Un elogio peró ai bravissimi infermieri del pronto soccorso, che non scorderó mai per loro gentilezza e umanitá.

Patologia trattata
Ginecologica.


Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Arroganza offensiva gratuita

Sono ancora scioccata per quanto è successo durante una "visita ginecologica" per dispareunia (rapporti impossibili causa dolore):
Sono stata offesa gratuitamente dalla Ginecologa, che si è accanita nell'aggredirmi improvvisandosi ortopedica e contestandomi l'invalidità che ho, con argomenti tipo:
le ernie discali ce le hanno tutti, i menischi lesionati ce li hanno tutti e, via via così, contestando tutte le patologie.
Infine, consigliandomi di CAMMINARE per dimagrire (sui menischi rotti!!!!)
Anche come ginecologa però non si è dimostrata molto meglio, visto che ha preso a dileggiarmi sul fatto che sono rimasta single (!!!) e si è addirittura permessa di dirmi: "ma a 55 anni lei vuole ancora fare queste cose?" .
Solo a quel punto ho realizzato con chi avevo a che fare e ho tentato di farla ragionare spiegandole che, evidentemente, solo se fossi stata un uomo avrei avuto le corrette attenzioni.
La "visita" è stata una vera farsa: pochi secondi per inserimento dello speculum, senza allargarlo, e dando una rapida occhiata dentro senza toccare i punti dolenti situati nel fondo (non soffro di vestibolite ma di dispareunia).
Ho detto che il referto se lo poteva tenere.
Non l'ho ritirato e ho sbattuto la porta gridando perché oramai tremavo dallo shock.
Mai mi sarei aspettata da un'altra "donna" un comportamento simile.
Sto cercando un ospedale dove valutare una eventuale plastica correttiva: ma mai e poi mai al Macedonio Melloni.

Patologia trattata
Dispareunia a seguito di isterectomia nel 2010.
2 risultati - visualizzati 1 - 2  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute