Ostetricia e Ginecologia B Ospedale Civile Maggiore Verona

Ostetricia e Ginecologia B Ospedale Civile Maggiore Verona

 
4.0 (34)
Scrivi Recensione
Il reparto di Ostetricia e Ginecologia B dell'Ospedale Civile Maggiore di Verona Borgo Trento, situato in Piazzale Stefani 1, ha come Direttore il Dott. Valentino Bergamini. Il reparto svolge attività ostetrico- ginecologica in regime di ricovero urgente o programmato, in regime di Day Hospital ed ambulatoriale. Afferiscono alla U.O. le seguenti unità operative semplici e funzionali: Diagnosi Precoce dei Tumori del basso tratto genitale, Diagnosi Prenatale ed Ecografia, Interruzione Volontaria della Gravidanza, Oncologia e Chirurgia Ginecologica, Ginecologico, Patologia Endocrina in Gravidanza, Gravidanza a rischio, Corsi di preparazione alla nascita. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Dr.ssa Gaia Bellini, Dr. Bruno Benati, Dr.ssa Cecilia Bonin, Dr.ssa Elena Cavaliere, Dr.ssa Serena Cavaliere, Dr.ssa Silvia Giudici, Dr.ssa Elena Mantovani, Dr.ssa Presti Francesca, Dr. Nikolaos Papadopoulos, Dr. Stefano Scarperi, Dr.ssa Daniela Scozzola, Dr. Stefano Zaffagnini.

Recensioni dei pazienti

34 recensioni

 
(18)
 
(7)
 
(4)
 
(5)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.0
 
4.1  (34)
 
3.9  (34)
 
4.3  (34)
 
3.7  (34)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Ecografia ginecologica

Avevo prenotato un'ecografia per valutare le dimensioni e il peso della mia bambina, avendo avuto il diabete gestazionale. Sono stata accolta da due dottoresse (una studentessa universitaria), che per tutto il tempo della visita hanno parlato degli affari loro (uscite dei weekend, locali, ristoranti, ecc. ecc.): ma è il modo di trattare una paziente??!! Parlavano sempre loro, non potevo dire nulla. Anche quando mi hanno consegnato il referto, continuavano ad ignorarmi e a parlare d'altro, così alla fine ho chiesto come stava la bimba e cosa dovevo fare. Mi è stato detto "ci vediamo tra 3 settimane".. Capisco voler "sdrammatizzare" il lavoro, ma questo è troppo, esistono le pause caffè e pranzo per parlare d'altro! Perfino la mia ginecologa ha notato quanto fosse incompleto il loro referto. Fortunatamente la mia bimba è nata prima del termine e non le ho più riviste..

Patologia trattata
Ecografia ginecologica.


Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Cattiva gestione, padiglione 30 piano 6

Ricovero di 3 giorni in marzo. Esame istologico da ritirare dopo 40-50 giorni in DH. Telefono dopo 50 giorni, è pronto.
Oggi 1 giugno vado a ritirarlo. Scrivono dalle ore 11.30 alle 12.30. Mi presento ore 11.30, mi reco 6° piano padiglione 30, all'ingresso mi dicono di andare al padiglione 29 in DH. Vado, aspetto, non trovano la cartella, telefonano e mi rimandano al padiglione 30 al sesto piano. Una infermiera mi dice che la dottoressa è impegnata e devo aspettare. Praticamente sono qui da quasi 2 ore in attesa di ritirare un esame che avrebbero potuto spedirmi a casa.
C'è un ufficio reclami??

Patologia trattata
Intervento di revisione.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

INTERVENTO

Sono stata operata dal Dr. Scarperi Stefano. Intervento più impegnativo del previsto ma post operatorio nella norma. Personale infermieristico e Operatori socio sanitari disponibili, gentili, sorridenti, che sapevano mettere a proprio agio il paziente. Durante il mio ricovero, che è durato 5 giorni, il primario Dr. Valentino Bergamini e il Dr. Scarperi sono sempre stati presenti e disponibili al dialogo. Medici dello staff e tirocinanti favolosi.
Un elogio a questo reparto. Grazie ancora a tutti.

PS: ho messo "4" nei servizi solo perché manca la TV in camera.

Patologia trattata
Cisti ovarica dx ed endometriosi profonda.


Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Organizzazione da rivedere

Mi è stato consigliato un intervento di annessiectomia dal Dott. Valentino Bergamini, persona che conosco da 25 anni, che mi aveva già operata anni fa e per il quale continuo a nutrire grande fiducia.

Intervento programmato per il giorno 18 novembre, alle ore 16.00 dello stesso giorno mi è stato comunicato che, causa urgenze, non riuscivano ad operarmi e dovevano rimandarlo di una settimana perché prima non era possibile.
Non ho fatto problemi, credo che sia stato un fatto eccezionale ed è toccato a me, purtroppo non considerando che abito a 170 km. da Verona, che avevo dormito la notte prima e prenotato anche per quella successiva per il mio compagno. Ho buttato via i soldi del viaggio, due notti di pernottamento e sono stata a digiuno per venti ore già con il camice addosso e le flebo sul comodino. Considerate la situazione e immaginate una specializzanda che con aria superficiale vi dice che per il foglio di dimissioni dovete pazientare.
L’avrei strozzata.

Il 25 novembre ripeto lo stesso iter.
Il Dr. Bergamini mi aveva promesso che sarei stata la prima, e così è stato.
L’attesa in sala preoperatoria sembrava di essere alla stazione, gente che andava e veniva, tra pazienti e personale si muovevano circa 12- 15 persone. Uno specializzando del primo anno mi ha massacrato una mano senza riuscire ad infilare l’ago. Prova con successo il collega che gli stava insegnando e che era al secondo anno.
Ho portato pazienza, perché essendo un ospedale universitario si sa che funziona così.

L’assistenza post intervento da parte delle infermiere è stata ottima, tutte professionali e disponibili.

Al momento delle dimissioni mi chiama una giovane ragazza dalla voce squillante. Neo dottoressa o specializzanda? Non lo so ma sicuramente inesperta.
Mi legge il foglio di dimissioni, i punti si riassorbono da soli, l’esame istologico devo ritirarlo personalmente il 2 dicembre (memorizzate la data) o con delega, poi mi visita con mani insicure e mi cambia le medicazioni.
Le chiedo cortesemente se posso avere un antidolorifico per il viaggio visto che non abito a Verona. La risposta è stata di prendere una tachipirina. Ancora gentilmente chiedo se possono darmela loro e lei ribadisce il suo “no” aggiungendo che se tutti la chiedessero... boh.
Ero stata operata il giorno prima, ero stanca e non avevo la voglia di discutere. È stato il suo giorno fortunato, se fossi stata fisicamente meglio quel giorno per lei sarebbe stato memorabile.
Ringrazio l’infermiera che mi ha dato la tachipirina, permettendomi di fare un viaggio senza troppa sofferenza.

Vi ricordate il giorno di ritiro del referto istologico?
Fortunatamente ho mio papà che abita vicino Verona e, nonostante i suoi 85 anni, si preoccupa di ritirare l’esito al posto mio, evitandomi un viaggio e ulteriori spese.
Il 2 dicembre si presenta al padiglione 30, 6° piano, ma hanno sbagliato a scrivere la data sul foglio di dimissioni: dovevano scrivere il 2 gennaio.

Spero di essere riuscita ad esprimere la mia opinione su questo reparto.
Bergamini troppo di corsa, ma per me è sempre il migliore; infermiere e inservienti ottime, ma l’organizzazione è assolutamente da rivedere. L’ho vissuto come un reparto in mano a giovani inesperti, alcuni un po’ troppo pieni del ruolo che hanno, ma che ancora non conosco. Manca all’interno una figura in grado di coordinare un reparto che potrebbe raggiungere livelli altissimi.

Patologia trattata
Cisti ovarica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Gravidanza

Meraviglioso! Ottima esperienza oggi. Il personale è stato molto gentile e il medico che ha visitato mia figlia è andato ben oltre il suo dovere. Oggi abbiamo viaggiato da Vicenza a Verona in particolare per avere un ecocardiogramma del feto a quasi 7 mesi di gestazione. La dottoressa è stata assolutamente attenta, divertente e ha fatto sentire mia figlia a suo agio. Si percepiva proprio che sapeva il fatto suo. Consigliamo vivamente questo nuovissimo ospedale a tutte le mamme in attesa.

Patologia trattata
Gravidanza.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Parto naturale

Ho partorito i primi di febbraio, l’esperienza è stata positiva. Ho trovato sempre personale disponibile e gentile sia prima che dopo il parto. Un ringraziamento particolare al personale e l’ostetrica Silvia, che mi ha seguita in sala Travaglio, per il supporto che mi hanno saputo dare in un momento così delicato.

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Rimozione di nodulo endometrioso utero-sacrale

Sono stata ricoverata per endometriosi severa, ormai non camminavo piu'. Il day hospital è stato abbastanza lungo in termini di attesa, ma molto scrupoloso, quindi nulla da dire; ho trovato medici e assistenti molto validi che hanno risposto a ogni mia domanda e risolto ogni dubbio iniziale che avevo. Il ricovero in ospedale e la degenza sono stati fantastici, considerato che si è in un ospedale.
Ospedale pulitissimo, servizi presenti e funzionanti, medici competenti e premurosi e personale vario (da infermiere agli addetti alle pulizie) uno più gentile e disponibile dell'altro.
La roba da mangiare era molto buona e vi era tanta scelta (io non necessitavo di una dieta specifica). Mi sono trovata molto bene e ho finalmente risolto il mio problema (almeno per ora) e finalmente ora cammino di nuovo! Un ringraziamento particolare al Dott. Scarperi, il quale mi ha seguita dall'inizio fino alla fine e mi ha operata con successo, rivelandosi molto professionale e umano.
Consigliatissimo!

Patologia trattata
Endometriosi severa.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Ecografia ginecologica

Già 3 volte che vengo per la visita ginecologica ed ecografia in gravidanza, e puntualmente vi sono i medici che viaggiano con un ritardo che sfiora le 2 ore. Non ti danno spiegazioni per il loro ritardo. Mi fanno spendere soldi di parcheggio e perdere ore di lavoro.
Disorganizzati.

Patologia trattata
Gravidanza.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GINECOLOGIA B Borgo Trento

Premettendo che ho conosciuto questo ospedale nel 2014 per la nascita del mio figlio, dove mi erano sorte complicazioni successivamente (non contrazione dell'utero e forti emorragie) e con cura, attenzione e professionalità questi Medici mi hanno salvato la vita nel vero senso della parola, mi sono recata di nuovo qui per il mio secondo parto, che è stato prematuro di 10 settimane. Che dire?
GINECOLOGIA: un residuo placentare che non si vuole far togliere (placenta accreta), emorragie abbondanti e costanti ogni due giorni, paura del sangue, sensi di colpa post parto per non poter seguire mio figlio in Tin, in colpa per il figlio a casa che risente dalla mancanza della mamma e la vede sofferente. Ho affrontato questo momento con la certezza di essere in buone mani, nel posto giusto, poi ho avuto l'onore di conoscere da vicino alcuni Medici dell'equipe del Dott. Bergamini, LUI in prima persona, seduto sul mio letto alle 6.30 del mattino prima di iniziare il suo turno di lavoro, dopo l'ennesima emorragia durante la notte, pronto ad ascoltarmi e rassicurarmi che in giornata avremmo cominciato una cura per bloccare le emorragie, una cura riflettuta e discussa tra i vari medici, una possibilità di salvare l'utero. E così è stato, sono stata in ospedale un mese, oltre alla sua professionalità, il suo modo delicato e semplice di spiegare la terapia, ha sempre avuto un saluto, ha mantenuto la sua parola ...e questo si sa a volte in ospedale o per contrattempi o per dimenticanza le tempistiche o la frase "dopo passo..." non sono mantenute, piccole cose che fanno grande e umano l'uomo. Accompagnato dalla sua equipe, Dott. Papadopoulos sempre presente, solare, tranquillo, molto semplice, anche lui un saluto e un come va mai mancato, Dott.ssa Bellini che ha saputo capire la mia difficoltà di essere in crisi per la fretta di rimettermi per seguire i miei figli, Dott.ssa Giudici sempre una parola, una pacca sulla spalla e la dottoressa che segue la parte medica oncologica, Dott. Scarperi molto semplice e comprensivo, una parola di rassicurazione sull'ascensore con mio marito, una battuta, un controllo in più.

GRAZIE A TUTTI della Vs. professionalità e anche della Vs. umanità, che non sempre si trovano assieme.

Patologia trattata
Placenta accreta.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Parto naturale a termine

Premetto che la ragazza che ha partorito era mia sorella, e che quindi parlo da parente (e da infermiera). Mia sorella arrivata con il marito la mattina del 2/7/2017 in PS pediatrico/ostetrico (dove non c'era un posto auto libero), viene portata direttamente in sala parto. Io e mia mamma arriviamo circa un'ora dopo, ci mandano nella sala d'attesa fuori alle sale parto, deserta, nessuno che ogni tanto esca per dare qualche info, per dirci se tutto sta andando nella norma. Ogni circa 2 ore esce qualche medico/ostetrica, non salutano, le fermiamo noi per chiedere se procede tutto bene. Nessuno sa niente e ci consigliano di scrivere sms al marito e di chiedergli di uscire per dirci qualcosa, cosa che mi ha lasciata piuttosto perplessa dato che, aldilà che i telefoni non prendono, di certo uno che sta per avere la sua prima figlia non credo abbia voglia né di guardare il cellulare, né di uscire dalla sala parto mentre la moglie sta partorendo, e tanto meno è capace di dare informazioni riguardo a come sta procedendo il tutto. Attendiamo, attendiamo, attendiamo, finché dopo 5 ore di attesa esce una ragazza gentilissima che ci chiede se abbiamo bisogno e che ci informa che tutto sta procedendo bene e che manca poco alla nascita. Aspettiamo ancora e due ore dopo (ore 14.00) esce il marito di mia sorella dicendoci che la bimba è nata, ma che l'hanno portata in terapia intensiva neonatale perché ha bisogno di supporto per respirare e che mia sorella sarebbe salita in reparto di ostetricia dopo 2 ore. Dopo due ore saliamo in reparto ed è qui che ho conosciuto il personale più maleducato che io abbia mai incontrato. In reparto "il deserto", 2 cartelle cliniche con dati personali a portata di mano di chiunque. Dopo 5 minuti arrivano le ostetriche (immagino io, perché in questi giorni non ho mai visto un cartellino di riconoscimento, e nessuno si è mai presentato), non ci considerano e parlano per un altro minuto di alcune pazienti. Chiedo se possono darmi informazioni su mia sorella, risposta: "Io non so niente". Non mi hanno neanche chiesto il nome di mia sorella, non sapeva neanche di chi stessi parlando. Io inizio ad infastidirmi, le dico il nome di mia sorella, le dico che ha appena partorito e le chiedo se per caso è già salita. Un altro "Noi non sappiamo niente". Ringraziamo ironicamente per la gentilezza. Decidiamo di scendere in terapia intensiva per vedere se qualcuno può dirci come sta la bimba, non rispondono al citofono (ma io so che può essere che siano occupati in qualche urgenza, e quindi tranquillizzo mia mamma, piuttosto preoccupata). Risaliamo in reparto e in quel momento sale mia sorella, tutta gonfia in faccia per lo sforzo del parto. Io so che è una cosa che può succedere, chiedo a mia sorella come sta e la rassicuro che si sgonfierà in qualche giorno e che non è niente di grave. La portano al letto e le portano qualcosa da mangiare. Io le chiedo se sa qualcosa della bimba e mi risponde di "NO" e che l'ha vista 2 secondi prima che la portassero via. Chiedo se qualcuno può darci informazioni: "Noi non sappiamo niente". Faccio mangiare mia sorella, va in bagno a fare pipì, dopo di che le dico che se vuole la porto in terapia intensiva a vedere la sua bimba. Nessuno le ha detto che poteva andare appena se la sentiva. Alle 19.00 la accompagno di mia spontanea volontà in terapia intensiva e la
fanno entrare, le dicono che la bimba è stata attaccata ad una maschera per supportare la respirazione, e che da un'ora gliela hanno tolta, che respira da sola, che la terranno lì per la notte in monitoraggio e che domani mattina se tutto va bene gliela mandano in reparto. Mia sorella rimane dentro una ventina di minuti, poi esce e mi dice che non le hanno dato la possibilità di tenerla in braccio. Mi sembra strano, ma ci passo sopra. In reparto solo una ostetrica in 2 giorni è andata a chiederle come stesse, nessuno che si sia reso disponibile a farle avere informazioni o assistenza. Mia sorella non chiamava perché arrivavano in stanza seccate, rispondevano male, tanto che la notte si è fatta la pipì addosso e ha preferito dormire tra le lenzuola bagnate pur di non chiamare il personale. Mia sorella ha passato la notte senza la sua bimba e la mattina dopo, appena arrivata (ore 11.00), l'ho accompagnata di nuovo in terapia intensiva per avere info sulla bimba. Perché su non sanno niente. Buona notizia: potete tornare in reparto, a momenti ve la portiamo su. Tutti contenti, riporto mia sorella in reparto e vado via perché avevo il turno a lavoro. Alle 18.00 mi dice che ancora non le hanno portato la bambina. Mia mamma parte da casa e va giù a pretendere che la bimba venga portata dalla mamma subito se non ha problemi! 2 minuti e la bimba era su con la mamma, ancora da lavare. Mia sorella chiama l'ostetrica, che le dice di attendere un attimo. Dopo un'ora arrivò io e la bimba non è ancora stata lavata. Inizio a lavarla io cercando di spiegare qualcosa al marito. Poi finalmente arriva l'ostetrica che prende la bimba e finisce di lavarla senza spiegare niente a nessuno. Poi guarda la signora di fianco che aveva appena partorito e le chiede se ha attaccato il bambino al seno.. La mamma le risponde di no perché il bimbo dorme. Risposta: "Per forza dorme! Visto a fare l'epidurale! Volete fare l'epidurale e poi ecco! Queste sono le conseguenze!!". Io sono rimasta allibita, non avevo parole per un atteggiamento del genere. Ma come si permettono di giudicare le scelte altrui. In quel momento ho pensato: se diventerò così voglio essere licenziata immediatamente. Mi sono vergognata di avere delle colleghe così.. Mia sorella è uscita ieri mattina con pochissima educazione riguardo a come gestire la bimba. Ma siamo tutti contenti che siano a casa e che stiano bene. Manderò una lamentela alla caposala e al primario affinché migliorino l'organizzazione, ma soprattutto affinché prendano provvedimenti su certo personale maleducato e senza un minimo di voglia di lavorare.

Patologia trattata
Parto naturale a termine.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Operazioni chirurgiche in Ginecologia Oncologica

Il Primario Prof. Massimo Franchi è una persona colta, diligente, attenta alla cura del paziente considerando anche il contesto in cui il paziente vive, molto attenta e con modi cortesi. Ha dato l'impressione di essere anche un buon insegnante nei confronti degli specializzandi. Le operazioni chirurgiche sono andate bene, medici competenti, mi sono ripresa velocemente. Le infermiere sono sempre state presenti, cortesi e disponibili ad aiutare per qualsiasi cosa di cui avessi bisogno. Mi hanno dato l'impressione di essere molto attente e severe (ma gentili) con gli studenti di infermieristica. La mia patologia è stata trattata con attenzione e per prevenzione ogni 3 mesi effettuo visite ed esami di follow-up.

Patologia trattata
Cisti ovarica - tumore.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Parto in Borgo Trento

Ho partorito in questo reparto. Il travaglio e' stato per mia fortuna rapidissimo. Meno male, visto che a differenza di quanto dettomi al corso pre-parto, seguito sempre nello stesso ospedale, non ero in una stanzetta travaglio da sola, ma con un'altra ragazza che era stanca delle ore di attesa e urlava dal dolore. Il parto e' andato molto bene e l'assistenza ostetrica e' stata buona. Al momento di mettermi i punti hanno lasciato fare ad una specializzanda. Niente in contrario, ma ci ha messo un'ora e mezza. Piu' di quanto io ci abbia messo a partorire. Ero stufa e dolorante e continuavo a chiedere perche' non era ancora finito. Ho partorito la notte e la mattina seguente ero molto stanca. L'infermiera mi dà il buongiorno con un brusco "e tu cosa fai ancora a letto?". Avevo dolori fortissimi ai punti e perdevo molto sangue. Durante tutta la degenza non sono mai stata visitata da un medico. Nemmeno alla dimissione. Solo le ostetriche passavano. E ognuna mi dava delle informazioni diverse. Ho avuto grandissimi problemi ad allattare poiche' ho un problema ai capezzoli. Mia figlia faticava ad attaccarsi al seno e piangeva notte e giorno. In tre giorni mi hanno fatto comprare due tipi diversi di paracapezzoli e infine mi facevano spremere il seno per dargliene col cucchiaino. Mi sono venute subito le ragadi ai capezzoli e mi sentivo frustrata, una cattiva madre, e temevo che la mia bimba non mangiasse a sufficienza. La piccola ha infatti perso quasi mezzo kg. in tre giorni. E mi e' stato detto solo alla dimissione! Mi hanno dimessa senza consigli per allattare, solo con dicendo: "tu continua a provare". A casa sono stati giorni da incubo. Poi ho contattato il pediatra di famiglia, che mi ha subito aiutata e supportata. Non posso che ricordare con rammarico la mia esperienza in Borgo Trento.

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Parto

Probabilmente quando ho partorito io l'ospedale era sovraffollato, comunque mi sono fatta tutto il travaglio in reparto in stanza con un'altra ragazza, insieme a sua mamma e il suo ragazzo (addio privacy e intimità in un momento tanto delicato), e sono stata portata in sala parto solo per la fase espulsiva. Non ho potuto ricevere l'anestesia epidurale perché l'anestesista è arrivato tardi e io ero già molto dilatata. Per mia fortuna, il parto è andato comunque bene, abbastanza veloce e privo di complicazioni. Ostetriche presenti e brave a supportare. Peccato che non vengano fatti rispettare gli orari delle visite e venga permesso a patenti e amici di rimanere nelle stanze delle pazienti al di fuori degli orari. Non è possibile ritrovarsi la notte in una stanza multipla, persino coi genitori di una partoriente oltre che il suo compagno, che chiacchierano. Anche ai mariti secondo me non dovrebbe essere possibile rimanere la notte, se non ci sono problemi per mamma o bambino, per rispetto delle altre pazienti. Tornerei comunque qui perché sono attrezzati in caso di complicazioni per il bambino.

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Umanità poca

Il mio cucciolo è nato a marzo 2016 dopo una gravidanza difficile. Ringrazio il dott. Papadopoulos, un angelo che mi ha accompagnata in questo percorso difficile. Complimenti anche al personale in sala parto, professionale e molto a modo, mi hanno aiutata molto. Purtroppo poi in reparto sono stata trattata molto male, sapendo che avrei avuto un bambino con qualche problema e che non lo avrei potuto tenere con me come tutte le altre mamme.. Dopo aver supplicato parecchie ostetriche, battendo i pugni qualcuno si degna di visitarmi. Risultato: un'ernia (mi era stato detto più volte di alzarmi e che non ero l'unica ad aver fatto il cesareo dopo aver partorito..). Diagnosi iniziale da parte della strutturata: bisogno di una consulenza psicologica.. andiamo bene!!! Non sto poi a raccontare tutto.. mi ci vorrebbe qualche pagina. Comunque se non fosse arrivato il dottore Papadopoulus, il mio presentimento era che, se fosse stato per lei, dopo tre giorni di urla stavo ancora lì sul quel letto e chissà se ora saremmo qua io ed il mio cucciolo. In questi lavoro ci vorrebbero un po' di umanità e comprensione, perchè siamo donne che stanno soffrendo per dare alla luce la vita...!

Patologia trattata
Parto cesareo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Vorrei ringraziare il Prof. Massimo Franchi e tutto il suo staff per la competenza e l'umanita' dimostrate. Un ringraziamento speciale alla mia fantastica dott.ssa Paola Pomini, che da anni vive insieme a me la mia endometriosi. Mi e' stata sempre vicino con grande professionalità e dolcezza. Grazie al dott. Andrea e alla dott.ssa Lupi e un grazie infinite alla specializzanda dott.ssa Federica, che mi ha sostenuta nei momenti più difficili. Grazie anche alla dott.ssa Giulia Fichera. Un super Grazie allo staff infermieristico, comprese le tirocinanti Noemi e Giulia, che ha dimostrato nella cura grande sensilbilita' e competenza (grazie Cecilia anche per il tuo servizio di parrucchiera).

Patologia trattata
Adenomiosi diffusa da endometriosi,
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Grazie infinite alla dr.ssa Presti Francesca

L'11 di novembre ho partorito presso l'Ospedale di Borgo Trento, abbiamo una bimba bellissima, si chiama Mia (ringrazio tutte le ostetriche che mi hanno aiutata con l'allattamento).
Dopo il parto ci sono stati dei problemi per dei residui della placenta. Sono stata ricoverata di nuovo, purtroppo durante il raschiamento non è stato pulito tutto ed ero veramente delusa. Durante un controllo ho conosciuto la dr.ssa Presti Francesca, la quale con la sua professionalità ed esperienza ha risolto il mio problema.
Non avendo un altro modo di ringraziarla, ho deciso di scrivere qui per ringraziare la struttura, che si avvale di medici buoni, e per rivolgere un ringraziamento speciale alla dott.ssa Presti: la ringrazio per la gentilezza con la quale mi ha accolta.

Patologia trattata
Residui placentari post parto.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

E il rispetto dove è?

Sono qui stata ricoverata per pressione alta un venerdì pomeriggio. Vengo visitata senza troppi convenevoli da un medico giovane, poi da un'altra dottoressa e infine da quella che definiscono la strutturata. Mi accompagnano in stanza, senza troppe spiegazioni, io non chiedo molto perché sono confusa.
Passano alcuni giorni, ogni tanto si vede qualche medico, spesso informazioni contrastanti (con relativo commento sul collega precedente). Le informazioni complete con possibilità di fare domande e avere chiarimenti precisi sulla mia condizione le ricevo quasi solo da una dottoressa e da qualche ostetrica (scopro che lavorano in questa struttura da qualche mese... E si vede, hanno tutt'altra attenzione verso di me)!
La mia esperienza e' che molti sono gentili se tu non chiedi e fai la paziente che accetta tutto, ma se non sei così sono irritati dalle tue richieste. Non tutti sono veramente preparati, non ho trovato un livello di assistenza così alto come mi sarei attesa, sia per i medici che per le ostetriche.

Patologia trattata
Ipertensione in gravidanza.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Maternità

I complimenti vanno soltanto alle ostetriche. Io ho partorito Martina il 01.09.2013 nell'ospedale di Borgo Trento e mi sono trovata benissimo grazie alla ostetrica Carmela, che è stata paziente e dolce. Per quanto riguarda la dott.ssa Ghidini, mia ginecologa, bravissima nelle ecografie, ma pessima quando avevo bisogno perchè era sempre in ferie senza mai avvertire delle sue mancate settimane. Un ringraziamento al reparto, che merita davvero tanto, e in particolare all'ostetrica Carmela.
PS: buono l'orario delle visite perché una donna che partorisce non vuole troppa gente a qualsiasi ora.
Con affetto, Debora e Martina.

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dieci ++

34 anni fa sono nata proprio in questo reparto e mai, dico mai, ho pensato che, se avessi avuto la fortuna di diventare mamma, sarei andata altrove.
Voglio esprimere innanzitutto la mia soddisfazione e gratitudine nei confronti di Carlotta, l’ostetrica che ci ha fatto il corso di preparazione al parto e che poi mi ha anche aiutato a partorire qualche mese dopo, donna eccezionale di grande cuore!
Alla 34° settimana sono stata ricoverata qualche giorno per sospetta epatogestosi (per fortuna senza esiti) ed in questa occasione ho potuto vivere una prima volta in reparto, conoscendo medici, infermieri ed ostetriche: l'impressione è stata ottima!
Alla 39° settimana mi si sono rotte le acque, quindi è iniziato il tanto temuto parto! A dire il vero, dopo la rottura delle membrane, ho dovuto aspettare ancora un bel po’, sono stata mandata subito in sala travaglio ma non avevo nulla, niente dolori niente di niente… Dopo 24 ore mi è stata fatta l’induzione e per fortuna, alle 16.30 del giorno dopo, ho iniziato il travaglio assistita da Carlotta e le sue colleghe; alle 20.18 è dell’11.11.11 è nato il mio piccolo!
E’ vero, non possiamo dire che la struttura di Borgo Trento sia esattamente un salotto, ma l’assistenza che si riceve vale molto, ma molto di più!
Mi sono sentita al sicuro, ho avuto tantissime attenzioni e soprattutto ero tranquilla per il mio piccolino: se avesse avuto bisogno di aiuto ci sarebbe stato subito qualcuno a fornirlo.
Voglio fare anche i miei complimenti al Dottor Biban, primario della pediatria, in quanto ho avuto la fortuna di fare con lui un incontro in occasione del corso di preparazione al parto ed è anche grazie a questo incontro che ho fortemente voluto essere seguita da questa struttura.
“Consiglieresti questa struttura?”. La mia risposta è Sì, senza alcuna ombra di dubbio!

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Serenità grazie alla loro competenza

Vorrei ringraziare il dott. Torrazzina Marco per la sua grande umanità, disponibilità e grande professionalità in un momento di sconforto dopo una diagnosi sbagliata fattami in un altro ospedale della provincia di Verona. Ho avuto modo di conoscere in quell'occasione anche la dott.ssa Ghidini e la dott.ssa Bettinazzi, entrambe molto preparate e competenti.
Sempre riconoscente. Marialuisa

Patologia trattata
Cisti ovarica.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Grazie

Ho partorito la mia bambina presso l'ospedale di Borgo Trento il 10 marzo 2012. Il parto è andato bene, anche se mi è stato indotto a 37 settimane più cinque giorni per ipertensione. Mi sono trovata molto bene per la seconda volta grazie anche all'assistenza ricevuta e alla disponibilità incontrata. Ringrazio l'ostetrica Daniela R., la dottoressa Zenorini per l'alta professionalità.
Consiglierei questo reparto anche ad altre mamme, anche l'assistenza al nido è ottima!!!
Eva

Patologia trattata
parto.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

CI TORNEREI SUBITO

Voglio raccontare la mia esperienza perchè mi ha consentito di conoscere per un periodo abbastanza lungo il reparto e il personale della ginecologia di Borgo Trento e credo possa essere utile a molte.
Ho avuto una gravidanza meravigliosa; ero convintissima di andare a partorire a Negrar (VR) per poter usufruire dell'epidurale gratuita, e in quell'ospedale avevo fatto il corso pre-parto trovandomi molto bene.
All'ultima ecografia programmata dalla mia ginecologa (con studio privato non presso l'ospedale) a circa 15 gg. dal termine mi consiglia di andare a fare un tracciato perchè i battiti del bimbo erano un po' troppo lenti; mi consiglia di andare in Borgo Trento.
Mancano pochi giorni a capodanno (2010-2011), il primario è in ferie, io entro al p.s. con questa indicazione un po' allarmante della mia ginecologa, non ho nessun riferimento interno: morale della favola mi ricoverano a tempo indeterminato.
Trascorro dentro la ginecologia dell'ospedale di Borgo Trento circa dieci giorni e per tre volte al giorno scendo per fare dei tracciati; pare che il mio bambino stia bene e non abbia nessun voglia di nascere; nel frattempo conosco un po' tutti medici e ostetriche, spesso mi capita di trovarmi, durante i tracciati, nella stanza accanto alle sale parto, travaglio e al pronto soccorso e questo mi consente di farmi una idea ben chiara della situazione.
La percezione che ho avuto dal primo momento, e che ho avuto confermata in ogni istante in quell'ospedale, è stata quella di trovarmi in una botte di ferro: medici, ostetriche, infermiere, personale, tutti pronti a tutto in qualsiasi momento; non c'è stato un attimo di notte, sera tardi di giorno in cui io non abbia avuto la sensazione di trovarmi in mezzo a personale sicuro di se', con un sacco di esperienza, in grado di affrontare ogni emergenza. Ho visto donne prepararsi a parti gemellari programmati, donne che quasi partorivano in corridoio e parti cesarei d'urgenza preparati in quattro e quattr'otto; donne che ci hanno messo giorni a partorie con induzioni dietro induzioni e parti (come il mio da appena un paio di ore).
Questo offre Borgo Trento: competenza, esperienza e professionalità; non aspettatevi mancerie, coccole o reparti di lusso; non ci sono sgabelli svedesi, corde o palle giganti per il travaglio (come invece potreste trovare a Bussolengo); quando sono andata a partorire io non c'era per esempio la vasca per il parto in acqua, ora non so.
E, per quello che è stata la mia esperienza, non aspettatevi una grande assistenza nemmeno dopo il parto, per l'allattamento o l'istruzione alle prime cure del bimbo: appena vedono che siete vive e che i bimbi stanno bene vi cacciano fuori.
Se cercate tutto questo contorno andate da un'altra parte, Negrar, Bussolengo... Borgo Trento vi dà la sicurezza di stare in un posto dove potete affidare ciecamente la vostra vita e quella del vostro bambino nelle mani di persone che sanno quello che fanno.
Un consiglio, se potete cercate per la gravidanza un ginecologo interno all'ospedale dove andrete a partorire, io ho sentito un sacco la mancanza di un punto di riferimento nella mia esperienza.
Un consiglio per il reparto e i medici: E' ORA CHE OFFRIATE LA POSSIBILITA' DI FARE L'EPIDURALE GRATUITA: NON SIAMO NEL TERZO MONDO!
silvana

Patologia trattata
parto naturale indotto.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Una ottima esperienza!

Sono stata ricoverata presso questo reparto il 20 Marzo 2012, con rottura delle acque nel corso della 38ma settimana.
Sono stata seguita con la massima professionalità, delicatezza e pazienza per tutto il corso del travaglio e della fase espulsiva dall'ostetrica Francesca S., che ha assecondato i miei ritmi facendo sì che il parto fosse il più naturale possibile. A lei e a tutta l'equipe vanno quindi i miei ringraziamenti.
Nei giorni a seguire anche il personale in reparto degenza è stato gentile ed attento.
Inoltre le infermiere del nido si sono dimostrate assolutamente professionali e competenti per supportare e incoraggiare un buon avvio dell'allattamento al seno, prodigandosi con consigli e mostrando praticamente come fare. Un grande grazie anche a tutte loro!
Per me questa era la seconda esperienza di parto a Borgo Trento, la prima risale al 2006, e devo dire che ho trovato l'assistenza molto migliorata.
Unica pecca è la struttura: la pulizia è impeccabile, ma purtroppo le aree comuni dell'edificio -scale e ascensori in particolare- dove si è costretti a passare per portare i neonati dal nido al reparto di ostetricia, sono veramente in cattivo stato.

Patologia trattata
Parto spontaneo.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

ricovero di urgenza

Sono stata inizialmente ricoverata d'urgenza per forte emorragia, sembrava dovuta a diversi fibromi.. con sorpresa in sala operatoria rivelatasi conseguenza di carcinoma alla portio.... intervento lunghissimo, per fortuna andato più che bene ed eseguito dal primario prof. Travagliati insieme al dott. Torrazzina.. i miei angeli, siete sempre nel mio cuore, mi avete salvato la vita!!!!
siete tutti fantastici!!!! vi voglio un mondo di bene!!!

Patologia trattata
carcinoma alla portio.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

grazie all'equipe del nido- anno 1999

Gennaio 1999 - VERONA - primo parto naturale. totalmente inesperta mi hanno insegnato tutto... dalla a alla z, specie sull'allattamento al seno. grazie ai loro consigli ho allattato ALESSANDRO ben 14 mesi e ne ha beneficiato a lungo in salute e senza ombra di carie. Ora ha 13 anni.
Febbraio 2012 - PAVIA - secondo parto cesareo - traumatico e rischioso, la mia bimba e' prematura di 34 settimane e cardiopatica... nessuna operatrice del nido mi ha considerata e dato sostegno...applico allora il metodo che imparai a Verona ed in 48ore ho il primo colostro: 10 ml. d'amore che faccio arrivare alla mia piccola ARIANNA, chiusa in una incubatrice lontana da me... Insisto col metodo: ogni 3 ore metto la sveglia... tiralatte... e il colostro diventa latte, 10 ml. 20 ml. 40 ml. 50 ml. 80 ml. 85 ml... grazie operatrici del nido di Verona, senza i vostri preziosi consigli la mia piccina non avrebbe latte indispensabile alla sua crescita...
Non tutte le puericultrici hanno il cuore grande come il personale di Verona, qui a Pavia sono gentili solo con le madri che ospitano nel loro nido.

Patologia trattata
parto.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Ginecologia- cistocele di 2 grado

Sono stata visitata presso lo studio privato del dott. Torrazzina con la diagnosi di cistocele di 2° grado e polipo al c.c. Mi viene consigliata plastica vaginale anteriore + t.o.t.+ polipectomia da eseguire in Day Surgery.
L'intervento che mi è stato fatto è di T.O.T. e polipectomia. Vengo dimessa la mattina seguente perchè la sera mi sentivo male, ma nessuno mi spiega cosa mi è stato fatto. Il dott. Torrazzina non si è fatto vedere e vengo dimessa dal dott. Benati con la seguente descrizione:
ISC RCU: TOT.
Senza prognosi, senza consiglio di una eventuale terapia antibiotica.
Non ho mai avuto nella mia vita una esperienza così NEGATIVA, un reparto, quello di ginecologia dell'ospedale di Borgo Trento, dove ho sperimentato la più assoluta incuranza per i degenti, i medici non si vedono e dopo l'intervento nessuno ti spiega che cosa hanno fatto sul tuo corpo..
Personalmente non consiglio il reparto di ginecologia.

Patologia trattata
cistocele di II grado; polipo al c.c.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ginecologia- dr.ssa Cecilia Bonin

L'uno dicembre 2011 ho subìto un intervento di annessiectomia bilaterale e, nonostante la mia fobia ospedaliera, devo dire che sono stata molto contenta dell'equipe della sala operatoria anche a livello umano, nonchè dell'assistenza infermieristica post-operatoria; ma soprattutto di una dottoressa eccezionale per professionalità, sensibilità e disponibilità, la dott.ssa CECILIA BONIN, alla quale esprimo la mia gratitudine e riconoscenza infinita.

Patologia trattata
annessiectomia bilaterale.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

parto cesareo anticipato

ero stata ricoverata prima del termine perchè ero dilatata secondo una dottoressa di 2 cm. dopo un'ora secondo un dottore di 4 cm....
ed io avrei dovuto fare il cesareo la settimana dopo ma il dottore che c'era di turno si rifiutava insistendo, anche in malo modo, per farmi partorire naturalmente. dopo ore che stavo male ho insistito per il cesareo e la frase del dottore fu: se ti succede qualcosa te lo sei voluto, perche non devi fare il cesareo.. e cosi è stato: nell'intervento mi è stata rotta la vescica... ho avuto una grave brutta emorragia conclusasi con trasfusioni di sangue di plasma, infinite flebo e catetere per 15 giorni.. grazie a Dio io e il mio bambino siamo salvi però, penso di non aver ricevuto un buon trattamento, anzi, sono stata trattata malissimo.

Patologia trattata
parto cesareo anticipato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Due splendidi bambini

Ho partorito in questa struttura due splendidi bambini, uno nel novembre del 2005 e un altro nel aprile 2008 e devo dire che ho riscontrato problemi solo con la prima gravidanza, in quanto è stata molto lunga e il turno che mi ha accolta di notte non è stato affatto molto accogliente.. Fortunatamente con il secondo turno è andata alla grande (anche perchè ho saputo che una delle ostetriche che c'era è andata in pensione, finalmente per noi non tanto per lei), le ostetriche che sono subentrate sono state fantastiche, tant'è che poi con la seconda gravidanza ho chiesto espressamente fosse presente la stessa ostetrica Manuela che mi ha assistito per il primo parto. Ho presenziato anche al corso preparto che hanno fatto lei e Carlotta, altra splendida persona, e devo dire che è stato molto istruttivo, nonostante avessi già fatto esperienza con il primo figlio. Grazie Manuela, se mai dovessi averne un altro ti ricontatterò!

Patologia trattata
Parto naturale
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

parto a 37 settimane

Ho partorito il 29 settembre 2010 all'ospedale di borgo trento dopo aver frequentato anche il corso pre parto nella stessa struttura e mi sono trovata molto bene.
Sono stata seguita fin da subito dalle ostetriche e dalle infermiere e dopo appena 3 ore e mezza è nata la mia bambina di 2.480 gr, l'hanno attaccata subito al seno e l'esperienza è stata fantastica.
La notte più bella della mia vita anche grazie a tutte loro.
Sono state molto competenti e utili per lo svolgimento naturale del parto anche se era la mia prima bambina ed ero nel panico più assoluto.
Grazie a tutte!!!!

Patologia trattata
parto naturale.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

un grande dolore

Grazie! Grazie alla d.ssa Ghidini, grazie alle infermiere dell'ambulatorio ecografico, grazie alle infermiere del reparto di ginecologia (soprattutto all'amica Rosita) e grazie all'ostetrica Elena R. dell'ospedale civile di b.go Trento. Dopo una tristissima e difficile gravidanza la mia bambina è volata in cielo a 28 settimane. Nonostante sia stato il momento più difficile della mia vita, grazie a tutte le meravigliose persone che mi sono state accanto in questa difficile avventura (soprattutto nella fase finale), ora il senso di vuoto e rabbia, che pur sento, fanno meno male. Avervi avuto accanto, avervi sentite partecipi e solidali con il dolore che stavo provando, pur non conoscendoci, è stato di grande conforto. La vostra disponibilità e gentilezza rimarrà sempre nel mio cuore, e nel cuore della mia famiglia.

Patologia trattata
MEF (Morte intrauterina fetale) alla 28esima settimana.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Screening prenatale ATTESA STRAZIANTE

Mi sono rivolta al reparto dell'ospedale di Borgo Trento solo per effettuare il tritest. Già la problematica che si deve affrontare in sede di questo esame è sostanzialmente importante e gravosa a livello psicologico per una neo mamma, quello che è peggio è che in reparto, esclusa l'ostetrica Alessandra Ghidini, puntualissima e gentile, c'è un incredibile, assurdo e gravissimo via vai di infermiere, dott.sse e sig.re che chiacchierano, bevono il caffè e sono completamente non curanti delle pazienti che, come nel mio caso, attendono di completare l'esame con una eco per ben 3 ore. L'appuntamento è stato fissato per tutte noi 12 pazienti alle ore 8.30, io sono entrata in sala ecografica (l'unica attiva su 3!!!) alle ore 11.19! Rimandando appuntamenti di lavoro e accumulando una tensione ben comprensibile!
L'eco dura circa 30 minuti, non è più cosciente fissare gli appuntamenti ogni mezz'ora?
Non è vergognoso "sbraitare" i propri malumori ormonali delle addette nel corridoio, non-curanti della nostra attesa?
Spero sia stata solo una giornata sfortunata la mia... e che per chi effettuerà prossimamente questo esame si prospetti un comportamento più consono e rispettoso. Spero altresì che questo esame possa presto essere effettuato anche in altre sedi ospedaliere...

Patologia trattata
Tritest.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

un problema

HO PARTORITO AL 23 DICEMBRE E IL MIO GINECOLOGO MI AVEVA INDICATO QUESTO OSPEDALE PERCHE' SAPEVA CHE PER QUESTO PROBLEMA ERANO ALL'ALTEZZA ED E' STATO COSì. E POI CONSIGLIO A TUTTE LA DOTTORESSA GHIDINI ALESSANDRA COME ECOGRAFISTA, MI HA SeGUITO CON CURA E MI HA TRANQUILIZZATO DA QUANDO HANNO TROVATO IL PROBLEMA AL MIO BAMBINO. IN SALA PARTO SONO STATA SEGUITA E SOSTENUTA MOLTO E ANCHE IN REPARTO SONO TUTTE MOLTO GENTILI E DISPONIBILI. E COLGO L'OCCASIONE PER RINGRAZIARE TUTTO IL REPARTO E ANCHE I MEDICI GRAZIE.

Patologia trattata
Gravidanza (ventricolo sx del piccolo 1 mm. in più di quello dx) e parto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

PAZIENTE

HO PARTORITO A 27 SETTIMANE + 4 GIORNI DOPO UNA LUNGA DEGENZA. GRAZIE A TUTTI HO UNA BIMBA BELLISSIMA.

Patologia trattata
GRAVIDANZA AD ALTO RISCHIO.


Altri contenuti interessanti su QSalute