Istituto Europeo di Oncologia Milano

 
4.2 (16)

Recensioni dei pazienti

2 recensioni con 3 stelle

16 recensioni

 
(10)
 
(2)
 
(2)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.2
 
4.3  (16)
 
3.9  (16)
 
4.7  (16)
 
4.1  (16)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
2 risultati - visualizzati 1 - 2  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Abbastanza deluso

Sono un chirurgo che a 50 anni si è trovato dall'altra parte, cioè del paziente, per un ca della prostata. Devo dire che sono abbastanza deluso dall'IEO. La sensazione è che tutti corrano per finire il lavoro, ma pochi si ricordano di avere a che fare con esseri umani. Credo onestamente di prestare più attenzione ed umanità nel mio lavoro, dove difficilmente ho di fronte casi disperati. Eppure credetemi, ho fatto e curato più con le mie parole che con le mie mani e questo è ancora più vero in questo settore dove a volte il medico ha poche cure. La sensazione è quella di trovarsi in una grossa azienda dove gli interessi economici (vedi l'attività privata svolta a cui spesso la gente anche in difficolta' economica ricorre terrorizzata dal proprio male) hanno preso il sopravvento. Assistenza di reparto pessima (se si comportassero così i miei infermieri, starebbero già a casa!). All'accettazione ti imbatti spesso in persone scortesi, per non dire odiose. Anche il trattamento medico (e pensare che sono un collega) è asettico di chi non dice una parola in più per non creare uno stato confidenziale. Ovviamente c'è qualche eccezione. Ma guai a toccare il giocattolo, si rischia di romperlo e gli interessi economici sono enormi!
PS: una Risonanza 1000 euro. Da me 100 euro.

Patologia trattata
Ca prostata.



Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

La mia esperienza è stata assolutamente negativa

Mio padre è stato operato nel 2014 di K polmone n1m0 all'ospedale San Raffaele.
Sempre negativo a tutti gli accertamenti fatti fino a luglio 2015, a settembre inizia ad avere qualche disturbo. Così, sotto consiglio di un amico, prendiamo appuntamento allo IEO con il dottor Alessandro Borri. Il Borri studia l'incartamento, spiega a mio padre che per la sua patologia avrebbe dovuto fare chemio, ma non gli suggerisce ulteriori accertamenti, nonostante mio padre avesse dichiarato dolori alle ossa e non facesse una scintigrafia da oltre un anno.
A dicembre contatto il Borri inviandogli le analisi del sangue di papà, evidentemente alterate, e chiedendogli cosa fare. La risposta è sempre stata "nulla, sarà una infiammazione". Chiedo se fosse il caso di anticipare il controllo Tac per gennaio, la risposta continua ad essere no! Cosi via fino a quando non decido di far fare a papà una Tac, la quale evidenzia metastasi epatiche, ed una scintigrafia, che evidenzia metastasi ossee.
Scrivo al Borri inviandogli i referti e chiedendogli cosa fare, ma lui decide di sparire e non rispondermi più!!
La mia esperienza è stata assolutamente negativa, sia per quanto riguarda la preparazione, che per quanto riguarda l'aspetto umano!! Per fortuna ho tutte le email salvate!!
Sarà da me segnalato alla dirigenza dell'ospedale sicuramente.

Patologia trattata
K polmone.
2 risultati - visualizzati 1 - 2  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute