Pronto Soccorso Ospedale Jesi

 
3.6 (9)

Recensioni dei pazienti

3 recensioni con 2 stelle

9 recensioni

 
(4)
 
(1)
 
(1)
 
(3)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.6
 
3.1  (9)
 
3.7  (9)
 
4.2  (9)
 
3.2  (9)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
3 risultati - visualizzati 1 - 3  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Superficialità e negligenza professionale

Questa sera mia figlia Di 17 mesi subito dopo cena inizia con un pianto straziante e fortissimo, premetto che mia figlia non piange mai neanche quando cade e batte a terra con la testa e premetto bambina tranquillissima,
La portiamo a pronto soccorso, il medico di turno ci dice non è niente, basta una tachipirina... La mia splendida bimba continua a piangere disperata... Dopo 30 minuti che siamo usciti dal pronto soccorso andiamo al pronto soccorso pediatrico Salesi di Ancona... beh: aveva una spina di pesce sottilissima come un capello di 1,5 cm. di lunghezza conficcata in gola.
Dimenticavo: avevamo fatto presente al medico del pronto soccorso di Jesi di tutto e che avevamo il sospetto della spina... beh ci ha liquidato senza neanche controllare la gola.
Ospedaletto pediatrico Salesi Ancona: 10 e lode
Medico e pronto soccorso di Jesi carlo Urbani: -1

Patologia trattata
Spina conficcata in gola in bimba di 17 mesi.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza da non ripetere

A me è capitato di essere trasportato al predetto reparto di Viale della Vittoria, di essere stipato, per più di due ore, con “codice bianco” sulla base della valutazione eseguita da un “autista-trasportatore” (malgrado dolori così intensi che, nonostante la mia non più tenera età, non avevo mai dovuto sopportare), in una stanza di 30/40 metri quadrati, in cui altri cinque o sei pazienti barellati, alcuni dei quali ultra novantenni, attendevano già da tempo di essere visitati, tra chiacchiere di badanti, imprecazioni di infermieri contro le infernali condizioni di lavoro e il mal funzionamento delle attrezzature, con l’aria resa irrespirabile a causa della moltitudine di persone e dei bisogni fisiologici dei malati.
Solo in seguito alle ripetute proteste di mia moglie, il codice è stato convertito in giallo per cui, dopo essere stato sottoposto ad un primo sommario accertamento, sono stato trasportato al reparto di radiologia. Il pronto soccorso è sprovvisto di coperte, per cui, durante il percorso e nell’attesa degli accertamenti radiologici, per proteggermi dal freddo ho dovuto fare affidamento su giubbino e maglione di mia moglie.
Tralasciando altri particolari, la mia permanenza in ospedale si è conclusa dopo sei ore con una diagnosi di “verosimile sciatalgia” e con l’indicazione di paziente “non più dolorante” quando qualsiasi movimento mi comportava fortissimi dolori.
Mi domando: un genitore il cui ragazzino subisse un analogo trattamento, o un figlio il cui genitore anziano versasse in analoghe condizioni, non avrebbe buoni motivi (come per altro è già più volte accaduto) per perdere la ragione?
E' da tempo evidente che il reparto è sottodimensionato per le esigenze della città e del circondario ed è evidente lo scarto tra le condizioni di lavoro degli addetti a questo reparto rispetto a quelli degli altri reparti dello stesso ospedale. Com'è possibile ignorare tutto questo?

Patologia trattata
“Verosimile sciatalgia”.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Non lo consiglio

Ho trascorso quattro ore di un pomeriggio in attesa di essere visitato per un gonfiore al piede per sospetta frattura; non sono riuscito ad avere accesso ai servizi medici, quindi ho deciso di abbandonare l'attesa. A meno che non abbiate un codice rosso conclamato, non presentatevi per niente al pronto soccorso dell'Ospedale di Jesi, la competenza del personale potrebbe anche essere eccellente, ma non avrete la possibilità di verificarla.
P.S. il mio problema al piede l'ho risolto rivolgendomi, a pagamento, a uno specialista.

Patologia trattata
Contusione piede.

3 risultati - visualizzati 1 - 3  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute