Anthea Hospital di Bari

 
4.6 (128)

Recensioni dei pazienti

6 recensioni con 2 stelle

128 recensioni

 
(111)
 
(4)
 
(3)
 
(6)
 
(4)
Voto medio 
 
4.6
 
4.6  (128)
 
4.6  (128)
 
4.7  (128)
 
4.6  (128)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
6 risultati - visualizzati 1 - 6  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Critica

Non posso più portare in questa clinica mio marito ad eseguire Tac o RMN. Il personale infermieristico è pessimo per quanto riguarda le modalità di incanulazione delle vene. Ogni volta sbagliano il calibro dell'ago cannula. Una volta l'hanno fatto esplodere con tanto di versamento del liquido di contrasto. Esperienza per le endovena pari a zero. In tutti i sensi!!! Ogni volta una tragedia.

Patologia trattata
Esami strumentali.


Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Coronarografia

Pessima esperienza, personalmente ho riscontrato maleducazione e pessima gestione. I parenti, figli o coniugi che siano, non hanno il permesso di stare vicino al parente né prima né dopo l'intervento e non viene data loro alcuna informazione sulle condizioni e l'esito dell'intervento del proprio caro.

Patologia trattata
Coronaropatia.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Disorganizzazione

Scrivo per segnalare un caso di disorganizzazione a danno del povero paziente, costretto a subire l'arbitrio del disinteresse. I FATTI:
ho prenotato una visita per problemi di ritmo cardiaco presso il centro Anthea hospital di Bari. All'atto della prenotazione mi sono stati chiesti tutti i dati necessari per eventuali comunicazioni: mail e cellulare.
Dopo aver percorso circa km. 300 di strada (risiedo in Basilicata), giunto in ospedale alle ore 18.00, in reparto dopo aver chiesto dove recarmi, la segretaria chiama il medico al telefono e candidamente mi informa che il medico si scusava ma si era dimenticato dell'impegno.
Quanto mi è accaduto è segno evidente di disorganizzazione, è la prova provata che dimostra il ruolo soccombente del paziente a valle di un sistema che considera quest'ultimo mero oggetto e non soggetto portatore di bisogni e reciproco interesse.
I fatti sono incresciosi e certo non rendono giustizia ad una struttura che in maniera propria e intelligente tende all'avanguardia medica, partendo già dalla cura estetica. Mi dispiace, ma se solo si pensasse ai patemi e alle sofferenze del paziente, nonché ai disagi (circa 500 km. di strada per A/R) forse si potrebbe pensare in grande sapendo che con una telefonata si ridurrebbero almeno i disagi.
Inqualificabile ciò che ho subìto.

Patologia trattata
Dovevo essere visitato per problemi di ritmo cardiaco.


Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Pessima esperienza

Per quella che è stata la mia esperienza, ho trovato la struttura pessimo, disorganizzata e staff poco cordiali. Pazienti alquanto trascurati ed operatori (non tutti per fortuna) poco professionali.

Patologia trattata
Cardiopatia.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Assenza di informazioni

Comunicazione con i familiari praticamente assente. Mio suocero ha eseguito una coronarografia a maggio 2017. Ti parcheggiano giù all'ingresso in attesa e non si hanno più notizie. Sicuramente i familiari devono permettere al personale di lavorare in tranquillità, ma bisogna stabilire un orario di colloquio con il medico per conoscere l'esito di un esame o di un intervento, soprattutto quando si tratta di persone anziane non in grado di comprendere al meglio. La signora in reception a piano terra poi, se le fai una domanda, sembra sempre infastidita e ti risponde come se tutto fosse scontato.

Patologia trattata
Sospetta coronaropatia.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Rabbia e dolore infinito

Il compagno di mia madre è entrato 4 mesi fa in perfetta forma per correggere una stenosi cardiaca con un intervento di microchirurgia mini invasiva e si è ritrovato a subire ad 83 anni un intervento a cuore aperto di sostituzione valvola aortica. Non si è più ripreso.
Ha contratto una endocardite che l'ha fatto morire fra mille sofferenze, riducendolo in uno stato pietoso. Nessuno merita di fare una simile morte..

Patologia trattata
Stenosi cardiaca.
6 risultati - visualizzati 1 - 6  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute