Ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti

 
3.8 (52)

Recensioni dei pazienti

8 recensioni con 3 stelle

52 recensioni

 
(30)
 
(3)
 
(8)
 
(8)
 
(3)
Voto medio 
 
3.8
 
3.7  (52)
 
3.7  (52)
 
4.3  (52)
 
3.6  (52)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
8 risultati - visualizzati 1 - 8  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Rifiuto intervento ptosi

Ho fatto tutti gli esami per un intervento per ptosi palpebrale in day hospital. Ero in attesa di una chiamata per procedere, dopo due mesi ho deciso di chiamare, mi hanno risposto che non si poteva fare l'intervento perché non patologico. Mi chiedo: ma la serietà dov'è? Cosa aspettavano a chiamare? Nulla di patologico? Ma la ptosi non è congenita, quindi l'operazione era da fare.

Patologia trattata
Ptosi.


Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Neurochirurgia - stabilizzazione vertebrale

Vengo operato per stabilizzazione della colonna vertebrale il giorno 17 dicembre 2016. Appena uscito dalla sala operatoria lamento forti dolori al polpaccio e alla gamba, ma mi viene rassicurato sia tutto nella norma. A distanza di tre mesi, dopo una accurata e dispendiosa fisioterapia e una lunga cura farmacologica, mi ritrovo con gli stessi dolori che avevo prima dell'intervento, aggiungendo anche quelli della gamba e di tutta la zona operata. Faccio una tac e risulta una vite impiantata fuori sede, ma secondo il dottore non è quella che mi dà problemi. Quindi decido di rivolgermi a Ferrara, ove il professore, appena visitato, mi dice che quella vite lì mi dà problemi eccome; e soprattutto mi dice che questo complesso intervento che io ho subìto non andava fatto, perchè la mia colonna era in asse. Solo che non si spiegano questi dolori forti e acuti che io abbia.. Ora aspetto a giorni altro intervento per eliminare questi dolori alla gamba ed al piede, ma il problema lombosacrale dobbiamo ancora capire da cosa sia causato.

Patologia trattata
Forti dolori lombosacrali.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Diagnosi superficiale

Diagnosi superficiale del personale medico specializzato in otorinolaringoiatria. Non in grado di diagnosticare ad una persona affetta da sinusite cronica (in cura presso di loro) una bronchite cronica. Nessun esame per approfondire la patologia da parte del pneumologo. Solo spirometria, nonostante tosse persistente e dispnea evidente al momento della visita. Nessuna TAC ai polmoni e cranio.Solo cure palliative ed inadeguate. Ad oggi all'ospedale Maggiore di Bologna mio padre ha una diagnosi certa, ossia sinusite cronica mai curata, che ha causato una bronchite cronica mai diagnosticata. Grazie alle cure effettuate presso il Maggiore di Bologna, mio padre sta meglio.

Patologia trattata
Dispnea e forte tosse.


Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Endocrinologa mediocre

Io e mia madre abbiamo da anni problemi di ipotiroidismo, noduli e ghiandole alterate alla nostra tiroide e da sempre ci siamo rivolte a specialisti privati, oppure a specialisti della Asl Ba, che ci hanno visitato dalla testa ai piedi e dispensato consigli per la nostra patologia da controllare costantemente. Poiche' il periodo economico non e' dei migliori, abbiamo voluto fidarci dell'ambulatorio di endocrinologia dell'ospedale Miulli, quindi dopo un anno di attesa finalmente, qualcuno ci avrebbe rassicurato o meno sulla natura dei nostri noduli e sulla situazione delle analisi che prontamente abbiamo fatto prima di questo incontro. L'appuntamento era fissato per le 9.00 e c'era solo una persona prima di noi e solo una dopo di noi (un anno per 4 persone!!). Tanto per cominciare la dottoressa si e' presentata davanti all'ambulatorio alle 9.30, nonostante il primo appuntamento fosse alle 8.15, senza salutare; ha chiamato il numero e non per cognome. Una volta dentro, con un atteggiamento di fretta, svogliatezza e indifferenza totale, nonostante fosse la prima volta che vedeva queste pazienti, non ha nemmeno chiesto il motivo per cui eravamo lì. Sul Pc non le risultava l'appuntamento di mia madre e le ha chiesto di aspettare fuori perche' doveva "andare avanti". Dopo una lamentela di mio padre all'ufficio ticket, hanno constatato che la paziente esente, aveva diritto alla visita... e vabbe'.Questa dottoressa di nome Barile, dopo aver inserito nome e cognome, ha chiesto in maniera robotica di sedersi sul lettino e di respirare; ha palpeggiato superficialmente il collo, ha misurato la pressione e poi senza parlare ha cominciato a scrivere il foglio; su nostro, dico nostro suggerimento, ha guardato in maniera disordinata, senza sfogliare e senza paragonare gli esami vecchi con i nuovi, le analisi.
Mia madre ha chiesto se lei doveva continuare la terapia in corso, le ha risposto di sì, ma poi ci siamo accorte che sul foglio c'era scritto il doppio della dose prescritta!!! Cosa fare dunque?? Io ho chiesto che ho difficolta' a dimagrire e volevo sapere se la tiroide ne fosse causa e lei, senza farmi ancor finire di esprimere, mi ha zittito: "mangia tutto e poco". Ha scritto di tornare dopo un anno, senza accertarsi, come fanno altri suoi colleghi di: appuntare il peso, di valutare l'equilibrio e varie constatazioni che di solito l'endocrinologo fa (non sto qui a specificare), compreso consigliare una dieta appropriata e comunque rassicurare o allarmare idoneamente il paziente. Per noi è un medico molto superficiale.
I pazienti, che pagano per il servizio chiesto, vanno li' per curarsi, non a perdere la mezza giornata inutilmente, uscendosene con i dubbi in testa!!!

Patologia trattata
Ipo e iper tiroidismo; noduli tiroidei.
Punti di forza
struttura grande, bella e pulita; velocità alla cassa ticket.
Punti deboli
Mancanza di deontologia medica e passione per il proprio lavoro da parte di qualche medico e molti infermieri.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Urologia

Mio padre e' stato operato per un tumore alla prostata dal Dr. Romano. Doveva essere un intervento di routine ed invece mio padre e' finito in rianimazione con 6 trasfusioni di sangue. Dopo l'intervento nessuno e' venuto a controllare o monitorare. Se non fosse stato per la Dr.ssa Bortone mio padre sarebbe morto. Alla rianimazione sono stati eccellenti.

Patologia trattata
Tumore alla prostata - rimozione chirurgica.
Punti di forza
Rianimazione.
Punti deboli
Urologia. Maleducazione, mancanza di professionalità.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Prenotazione visita CUP

Dopo vari giorni di continue chiamate e molti soldi spesi per il telefono, non sono ancora riuscito a prenotare la visita per mia figlia di tre mesi. La segreteria automatica mi consigliava di attendere in linea per non perdere la priorità. MI SONO ARRESO, domani mi recherò presso la struttura per prenotare di persona. Che delusione!!!

Patologia trattata
Visita neurologica.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Dovrebbero insegnare la educazione alla cassiera

L'ospedale Miulli con i suoi medici e le infermiere sono da 5 stelle; il punto a sfavore sono i cassieri che, oltre all'ignoranza di alcuni, una donna in particolare è becera, maleducata, cafona, acida ed incompetente. La settimana scorsa mi sono recata al Miulli per una amniocentesi in quanto sono incinta da 4 mesi; mi sono recata alla cassa per pagare il ticket e "la signora" mi ha invitata in modo alquanto sgarbato e acido a farmi da parte perché doveva far passare avanti un uomo che, come me, era li dalle 8.00! Le ho risposto che non era giusto, in quanto ci sono cartelli con scritte a caratteri cubitali che le donne in gravidanza hanno precedenza; ma la signora mi ha detto "devi aspettare lo stesso" e lì, incurante del mio stato, ha continuato ad inveire contro di me fino a che le ho risposto male.. Ma voleva addirittura avere ragione e non voleva restituirmi le ricette mediche,; per fortuna un signore è venuto in mio soccorso convincendola a non infastidirmi più! Tutto il resto dell'ospedale è ottimo, ma vi lascio immaginare in quale stato sono entrata a fare l'amniocentesi!

Patologia trattata
Amniocentesi.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Ortopedia II

Personalmente ho avuto direttamente una esperienza con il dott. Garofalo. Ho fatto una visita in un centro fisiatrico a Barletta e credevo in lui; gli porto la RMN, per sentirmi dire che la mia spalla era irreparabile, mi ha parlato di omero completamente pulito dai tendini, di sottospinale stappato e di una spalla che compensa bene.. morale: mi dovevo tenere la spalla cosi a 44 anni.. MA DAI...

Patologia trattata
cuffia rotatori spalla destra in paziente di 44 anni.
8 risultati - visualizzati 1 - 8  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute