Aurelia Hospital Roma

 
3.5 (60)

Recensioni dei pazienti

7 recensioni con 1 stelle

60 recensioni

 
(31)
 
(2)
 
(8)
 
(12)
 
(7)
Voto medio 
 
3.5
 
3.9  (60)
 
3.5  (60)
 
3.5  (60)
 
3.1  (60)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
7 risultati - visualizzati 1 - 7  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Per capire i voti leggere la recensione

E' l'ambulanza che decide dove devi essere curato, per me è stato qui. Ingresso pronto soccorso ore 22.30 circa, sospetta frattura femore in seguito a caduta da scooter, subito confermata dalla lastra. Sono stato lasciato in barella senza ricevere neanche una sanagola fino all'indomani mattina. La mattina mi hanno trasferito in reparto e fino alle 18.00 del giorno successivo, che mi hanno portato in sala operatoria, non si sono preoccupati di nulla. Tanto meno di darmi una mano a pulirmi.
In tre ricoverati in una stanzetta, aria condizionata assente. I pasti (non voglio spendere parole) vengono abbandonati lì sui vassoi, se li mangi o no a loro non interessa. Se chiedi assistenza il loro intento è darti una dose di antidolorifico. Dopo l'intervento un medico dice di lasciarmi la morfina per le 24 ore previste, ma 1 ora dopo passa un altro e me la leva. Per me qui è tutto da voto più basso. Anche la competenza (che non ho i requisiti per giudicare) è da voto più basso perchè un medico competente pretenderebbe di lavorare in posti dove assistenza pulizia e servizi siano pari livello suo. A 18 ore dall'intervento ho firmato e me ne sono andato; ora mi aspettano per la visita di controllo :-) ....

Patologia trattata
Frattura femore.


Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Riduzione chirurgica lussazione

Mio marito, arrivato qui in pronto soccorso per lussazione della protesi, è stato operato per riduzione della lussazione. Fin qui, a parte il caos fisiologico di un pronto soccorso, niente di particolarmente grave, ma in reparto ho notato incuria ed errori nella somministrazione dei farmaci, sostanziale disinteresse, cibo abominevole e, per giunta, il taglieggiamento di 5- 7 € a volta per 2 ore di parcheggio. Ho preso un'ambulanza privata e ho portato mio marito altrove, tra l'altro con una seconda lussazione e piaga da decubito sacrale al 4° stadio di cui non ero stata messa al corrente, rivelatami all'arrivo al PS del Sant'Eugenio: un buco di 8 cm. di diametro profondo 3 cm.
Maria Filigno

Patologia trattata
Lussazione protesi anca.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Ho visto buttare al vento anni di ricerca..

Lavoro in ambulanza ormai da anni, conosco molto bene gli ospedali della Lombardia, ed entrando nel reparto di rianimazione dell'Aurelia Hospital di Roma, mi sono resa conto di come anni di studi e di ricerca non siano serviti.. Mi chiedo come sia possibile entrare in un reparto di rianimazione ed usare solo un banale gel disinfettante, che noi in Lombardia abbiamo anche nei corridoi delle case di cura per anziani, nei bagni e negli ambulatori... Mi chiedo come sia possibile non obbligare i parenti dei pazienti che entrano in visita (e che poco prima aspettavano seduti sui gradini sporchi, visto che ci sono poche sedie e tanti parenti....) ad usare i basilari principi di auto protezione! Vorrei far notare che il tappetino aderente che viene posto all'ingresso l'ho visto cambiare ogni due giorni, al secondo giorno era totalmente inutile ed inaderente, ma in orario di visita era ancora lì che aspettava di essere sostituito... Vorrei ricordare all'ospedale che chi si reca a piedi, entra passando (per un tratto) su del terreno battuto... Anni fa l'ospedale si è reso famoso per i numerosi casi di morte avvenuti per la sporcizia nella terapia intensiva, in più di dieci giorni non ho mai visto uscire nessuno vivo da qual reparto, mia madre inclusa... Ho chiesto spiegazioni al primario sui principi di auto protezione non utilizzati nel reparto e mi sono sentita rispondere che per mettersi i calzari si toccano le scarpe... sono indignata da una risposta simile, anni di studi buttati al vento e la conferma che negli anni questo reparto non è cambiato... mia madre mi è morta tra le braccia senza che nessuno provasse a rianimarla, perchè tanto stava morendo mi è stato detto...

Patologia trattata
BPCO ed operazione all'apparato gastrointestinale.
Punti deboli
pulizia, comunicazione.


Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Reparto urologia

Mi avevano ricoverata per 2 giorni e sono invece poi rimasta dentro per 2 settimane. Dopo l'esame citologico e la biopsia, mi sono procurata una grossa infezione urinaria, con febbre 40 per 5 giorni. Per darmi una tachipirina è stata una guerra. Una volta ho dovuto aspettare con febbre 40 due ore mezzo una tachipirina. Vi sembra normale? Dopo 5 giorni di febbre, mi hanno messo lo stent JJ, stent che il mio corpo ha rifiutato e l'ho tenuto per 5 giorni. Dopo altri 5 giorni di dolori è stato rimosso lo stent JJ ed eccomi con un'altra infezione urinaria. Insomma, 2 settimane di dolori atroci che passavano soltanto con morfina, medici che mettono proprio un muro tra loro e paziente, che non ti dicono mai niente e se chiedi qualcosa la risposta è "vediamo", medici molto svogliati e disinteressati. Sono uscita alla fine con l'infezione urinaria, infezione che mi porto anche oggi e anche con sanguinamento. Per evitare tutto questo, il meglio da fare era quello di alzare il rene, senza mettermi nella sala operatoria per 3 volte ed anche inutilmente. E in più, per concludere la mia brutta esperienza, mi è stata rubata anche la borsa, di giorno. Il bagno lo pulivo da sola.. Non ho parole! Mi prenderò la cartella clinica e sicuramente poi mi affiderò ad un altro ospedale! Che dire altro? Giudicate voi! Grazie, Lucia M.

Patologia trattata
Ptosi del rene dx.
Punti deboli
i pazienti non sono seguiti.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

esperienza negativa

Dovevo fare un interventino.. roba da poco dicevano loro.. 3 ore e sarei tornata nella struttura che mi aveva inviato li; invece ho passato 3 giorni da incubo. Apeena arrivata mi mettono ad aspettare nel pronto soccorso.. mi hanno fatto arrivare un po' prima per sicurezza.. perchè visto che mi portava l'ambulanza non si sa mai.. sono rimasta li seduta quasi 4 ore... anche se stavo male. Mi hanno poi finalmente portato in sala operatoria.. mi mettono 3 ago-cannula perchè le vene si rompono.. i 2 non funzionanti me li lasciano per 3 giorni!! il medico mi taglia.. inizia a scavarmi per 2 ore.. un dolore tremendo e lui, anche se sto male, non mi sente neanche.. dopo 3 ore finalmente si ferma, mi cuce e mi manda in camera..riproveremo domani dall'altra parte..premetto che questi interventi sono tutti sul decolte'! il giorno dopo finalmente dopo 2 ore ci riesce... e il giorno dopo vado via. Quando arrivo nell'altra clinica dove ero ricoverata, mi scoprono per medicarmi e si accorgono che invece del solito taglietto orizzontale di 2 cm., mi trovo 2 sfregi di 10 cm. l'uno in verticale con il port messo sotto la ferita invece che in una tasca creata, e quindi non abbiamo potuto utilizzarlo fino a completa guarigione della ferita... anche se sono passati 14 mesi e ancora non sono riusciti a farlo funzionare... ma quello è un altro incubo... Fotia Rita

Patologia trattata
inserimento di un port a cath
Punti deboli
medici presuntuosi e con poca professionalita'!
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

il reparto di medicina

Mi associo e condivido personalmente il commento della signora sul reparto di medicina B. Il personale è assolutamente maleducato, assente e, soprattutto, svogliato. In particolare il personale infermieristico e osa. Ma la responsabilità a parer mio è anche dei vertici e dei sovraordinati, che non pretendono che il lavoro sia fatto bene.

Patologia trattata
broncopneunomatia cronica, problemi cardiocircolatori
Punti di forza
nessuno
Punti deboli
maleducazione e lassismo del personale, soprattutto infermieristico e osa.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

il reparto di medicina

Nel reparto di medicina manca assistenza infermieristica, i pazienti suonano il campanello, e quando va bene arriva qualcuno dopo tanti minuti, arrivano arrabbiatissimi, mia madre non ha più il coraggio di chiedere nulla. Si dovrebbe intervenire presso il reparto di medicina, fare qualcosa per la gente che sta male e che deve sopportare le "angherie" del personale: fa troppo male vedere i nostri anziani malati trattati in questo modo.

Patologia trattata
mia madre ha avuto un malore e l'ambulanza l'ha portata in questa struttura, e poi nel reparto di medicina.
Punti deboli
pulizia
infermieri
letti inadeguati
parcheggio carissimo
7 risultati - visualizzati 1 - 7  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute