Policlinico Universitario Campus Bio-Medico

 
3.8 (80)

Recensioni dei pazienti

7 recensioni con 4 stelle

80 recensioni

 
(38)
 
(7)
 
(21)
 
(13)
 
(1)
Voto medio 
 
3.8
 
3.4  (80)
 
3.4  (80)
 
4.5  (80)
 
3.7  (80)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
7 risultati - visualizzati 1 - 7  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Visita urologica privata

In data 6/5/2019 ho effettuato una visita privata e, sinceramente, dopo aver pagato 202 euro mi aspettavo un trattamento migliore - proprio per questo avevo richiesto un consulto superiore. Dopo un breve sunto del mio problema, portavo con me la diagnosi di altri 4 urologi che non ha neanche visto, ha visionato velocemente l'esame urodinamica e su un foglio di carta a penna ha scritto 6 righe. Il tempo nello studio è stato di 15 minuti, senza avermi visitato, fatto una ecografia, come avviene in tutte le visite che per prevenzione faccio ogni anno. Mi ha rilasciato un foglio scritto a penna, quando adesso anche nelle ASL utilizzano il PC e rilasciano un referto con cartellina, un referto di questo tipo, rilasciato al Campus Biomedico... Il lettino delle visite, che ho solo visto, quando sono entrato aveva ancora il lenzuolo di carta utilizzato dal precedente paziente. La cosa che mi ha dato più fastidio quando il dottore si è alzato, dopo 15 minuti, perchè era scaduto il tempo a mia disposizione. Eppure la mia era una patologia seria, avevo anche detto di avere un dolore vicino all'inguine, non ha ritenuto di visitarmi, forse perché sono in carrozzina ed avrebbe perso troppo tempo.

Patologia trattata
Visita urologica privata.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Radioterapia: buon servizio ma...

Buona struttura, i giovani medici sono umani e pazienti, ottime le infermiere, eccetto quelle/i che vengono di domenica. Mi dispiace dover sottolineare che per la patologia di mio padre (placca cancerosa ossea) ci è stato prescritto un busto e consigliato un laboratorio ortopedico (tale Piscitelli) che si è subito attivato e ha consegnato il busto in due giorni, prendendosi 800 euro in attesa della restituzione di pari somma dalla USL. Ad oggi però, passati 50 giorni e, ultimata la pratica con l'USL, non ci hanno ancora restituito tale deposito, nonostante le 10- 12 chiamate di sollecito. Inqualificabili. Non meritano di essere consigliati da una struttura seria come il Campus.

Patologia trattata
Radioterapia per placca cancerosa ossea.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Servizio Check-up disorganizzato

Servizio Check-up a pagamento da evitare. All'accettazione sono maleducati. I dottori giovani e poco esperti. Ore e ore di attesa. La disorganizzazione totale.

Patologia trattata
Check-up.

Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Senologia oncologica

Mi sono recata al Campus Biomedico due volte dopo essere stata in cura al Gemelli per 4 anni per un carcinoma del seno.
La prima visita con la dott.ssa Grilli è stata soddisfacente, tanto che ho potuto contattarla anche in seguito per alcuni consigli.
Dopo quasi un anno sono tornata per il mio controllo annuale e, a parte l'attesa che ci può stare.. la visita (se così può chiamarsi la trascrizione degli esami) è stata pressochè nulla... nel senso che oltre a guardre gli esami da me portati, non sono stata neanche visitata, nè il seno nè la pressione, nulla. A questo punto mi domando se sia utile tornare qui una volta o due l'anno per far trascrivere solo gli esami, o se le stesse cose le può fare il mio medico di base, oppure il mio ginecologo.
Francamente non mi sento soddisfatta.

Patologia trattata
Controllo K seno.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Degenza III est: infermiere meravigliose

Caposala e infermiere del reparto 3° est sono le migliori! Competenti professionali gentili e premurose.

Patologia trattata
Ciclo chemioterapico in divisione ginecologica.
Punti di forza
Equipe tutta del prof. Angioli
Punti deboli
Assistenza infermieristica in alcuni reparti abbastanza lacunosa. Infermiere molto capaci ovunque, ma oberate di lavoro e che fanno respirare un clima di ansia e nervosismo nocivi ai malati (reparto di eccellenza per competenza, serenità e assistenza infermieristica solo la III est).
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

L'umanità di fronte ad un malato terminale?

Mio padre, 76 anni, approda in questa struttura dopo un calvario di due anni fatto di operazioni e sedute di chemioterapia. E' in fase avanzata di malattia ed è evidente che i trattamenti che verranno fatti avranno il solo scopo di allungare una vita giunta al suo termine. Mia madre, anziana a sua volta e diperata, lo accompagna in questa ultima triste avventura. Non discuto sui trattamenti che sono stati proposti ed effettuati, nè sulla qualità della struttura. Ho anzi parole di assoluto apprezzamento per il reparto di radioterapia e per tutto il personale (a partire ovviemente dal Primario). Voglio invece sottolineare come il medico che ha "seguito" (volutamente fra virgolette) mio padre in oncologia, ci abbia dato un esempio veramente pessimo di frettolosità, mancanza di umanità e soprattutto totale indifferenza verso una situazione psicologica, oltre che medica, di dolore e di enorme difficoltà. Il fastidio mostrato alle telefonate di chiarimenti di fronte a referti tragici e le visite con aria "scocciata", costituiranno una parte dei ricordi tristi di questi anni di malattia. Mio padre si è aggravato improvvisamente il 25 dicembre. Nessuno ha risposto al telefono, nessuno ha richiamato. Mio padre è mancato il 31 dicembre. Aveva appuntamento con il medico per il 15 gennaio. Nessuno ha chiamato per sapere come mai non si è presentato. Nessuno ha chiesto nulla su che fine avesse fatto il "paziente".

Patologia trattata
Tumore in stadio avanzato con metastasi diffuse in paziente anziano.
Punti di forza
Struttura bellissima e modernissima.
Punti deboli
Trattamento sgarbato, frettoloso e privo di umanità da parte del medico curante.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dermatologia

Lunedi' 19/09/2011 alle 15:30 ho portato mio padre per un controllo di pelle dal dermatologo, Dott. Vincenzo Panasiti, che qualche tempo prima aveva diagnosticato e dato una cura per (a suo dire) scabbia, nonchè confermato con fermezza anche lunedi' scorso. ma io sapevo da un controllo del 14 luglio 2011 all'I.F.O., con cartella clinica alla mano, che trattavasi di eczema cronico. Cosi' ci e' stata fatta una ulteriore ricetta, tra l'altro molto impegnativa a livello di costi. Non fidandomi però oggi pomeriggio 21/09/2011 ho preso un appuntamento all'I.D.I, con il dott. Antonelli, che mi ha confermato, dopo visita accurata, la stessa patologia dell'I.F.O. di Mostacciano, escludendo assolutamente la scabbia.
Io mi chiedo: e se continuavo a seguire la vostra cura, tra l'altro con risorse elevate, soldi, una persona apposita per seguire mio padre eccetera, dove andavo a finire?
A voi una risposta, grazie.

Patologia trattata
Dermatologica.
Punti di forza
struttura ospedaliera ottima, l'impatto non di ospedale cupo ma di ambiente ben progettato, sicuramente ottimo.
Punti deboli
mi dispiace, ma la competenza dei dottori (almeno per quello che ci ha riguardato).
7 risultati - visualizzati 1 - 7  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute