Chirurgia Vertebrale Policlinico Bari

 
4.9 (17)

Recensioni dei pazienti

17 recensioni con 5 stelle

17 recensioni

 
(17)
4 stelle
 
(0)
3 stelle
 
(0)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.9
 
5.0  (17)
 
4.9  (17)
 
4.9  (17)
 
5.0  (17)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
17 risultati - visualizzati 1 - 17  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Una nuova vita

Ringrazio di vero cuore tutta l’estate equipe di chirurgia vertebrale, soprattutto ringrazio il dottor Andrea Piazzolla, che mi ha conosciuta quando ero una bambina e che oggi a 21 anni mi ha ridato una nuova schiena.

Patologia trattata
Scoliosi idiopatica dell’adolescente.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

UN REPARTO SPECIALE

La scoliosi mi perseguitava da quando ero piccola... mi hanno fatto indossare per anni diversi busti che non sono poi serviti a nulla. Quando ho fatto la prima visita dal dottor Piazzolla, ero spaventata; mi consigliò di operarmi ed io non facevo altro che piangere. Anche prima di ricoverarmi ero affranta... ma in ospedale è cambiato tutto. Un’accoglienza unica, infermieri sempre disponibili e gentili che non ti fanno mai mancare il sorriso. Allora, vista la situazione, ho capito di non essere sola e di avere intorno a me persone che non potevano fare altro che aiutarmi. Dopo essermi operata, per me era finito tutto; ho messo in secondo piano i dolori. Il dottor Piazzolla (super dolce e simpatico) veniva spesso a controllare come stessi, ed io ero sempre felice di dirgli che stavo bene. Ammetto che non vedevo l’ora di tornare a casa, ma sarei voluta addirittura restare in ospedale. Venivo trattata come una principessa.
Adesso, dopo 23 giorni dall’intervento, mi sento una persona nuova, tutto grazie a loro. Mi hanno fatta sentire tanto bene e non dimenticherò mai quest’esperienza e le persone che mi ci hanno accompagnata. Un grazie sincero a tutti gli infermieri che mi hanno sopportata.
Un grazie speciale va al dottor Andrea Piazzolla che mi ha sempre trasmesso tanta gioia e sicurezza.

Patologia trattata
Scoliosi neuromuscolare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GRAZIE

Dopo 10 anni di sofferenza legati al portare un busto, che col passare del tempo ha nettamente peggiorato la mia situazione scoliotica ogni anno di più, nel dicembre 2018 ho incontrato il dottor Andrea Piazzolla. Immediatamente mi ha inserito in lista d'attesa e il 9 dicembre 2020 mi ha ridato una nuova schiena, una nuova vita. Partivo con una scoliosi con curva dorsale di 94°, dopo l'intervento la curva si è ridotta a 22° e ovviamente quando ho saputo ciò non potevo che essere più felice.
Ringrazio di cuore tutta l'equipe, una grande famiglia che ti aiuta in ogni tuo singolo passo e progresso, che ti supporta e sopporta, che anche in un periodo così difficile (causa Covid) non ti fa mai sentire sola e la lontananza dei familiari.
Sono passati due mesi dall'intervento e ogni giorno di più vedo ogni singolo miglioramento. Non smetterò mai di esser grata a ciascuno di loro, in particolare al dottor Piazzolla, per aver dato una svolta alla storia della mia scoliosi e il cambiamento necessario per la mia vita futura!

Patologia trattata
Scoliosi.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

INTERVENTO SCOLIOSI IDIOPATICA

Mi chiamo Agata, ho 25 anni, vengo da Catania e oggi voglio raccontarvi la mia esperienza.
Avevo 6 anni quando ho scoperto di avere la scoliosi e da lì cominciai a portare il busto per oltre 10 anni. All’età di 17 anni decido di non portarlo più, perché non vedevo risultati e mi ero stancata. Dopo alcuni anni decido di operarmi perché i mal di schiena cominciavano a farsi sentire e vedevo che il mio corpo stava cambiando, la gobba iniziava a farsi vedere sempre di più. Cercando su internet un medico bravo per operarmi, perché in Sicilia non abbiamo chirurghi vertebrali (e poi per un intervento del genere volevo il meglio), mi imbatto in un sito internet dove citano il dott. Piazzolla e decido di telefonare per prenotare una visita con lui. Da subito il dott. Piazzolla fu chiaro: bisognava operare. Avevo una scoliosi idiopatica degenerativa con una curva di 60 gradi che con il tempo sarebbe peggiorata. La notizia non mi sconvolse tanto perché desideravo da sempre di operarmi pur di non portare quel busto maledetto. Dopo 2 anni di attesa il 7 ottobre 2020 sono stata operata. Non nascondo che la prima settimana in ospedale è stata veramente dura, tra i dolori e le poche ore di sonno, ma a rendere tutto un po' più semplice ci sono state tante persone, tra cui il dottor Piazzolla stesso, gli infermieri e gli ausiliari, che erano sempre pronti ad aiutarmi quando ne avevo bisogno. Dopo 3 giorni dall’intervento mi sono rimessa in piedi ed è stato bellissimo, dopo una settimana sono uscita dall’ospedale. So che tutto questo può spaventare, ma assicuro che è la scelta migliore che io abbia mai fatto. A distanza di 2 mesi sto bene, mi sento rinata, riesco a fare tutto come una ragazza normale, i dolori sono passati e restano un ricordo lontano. Voglio ringraziare tutto il reparto vertebrale, i medici, gli infermieri, gli ausiliari, per avermi sopportata ad aiutata in questo viaggio.
oglio ringraziare il dott. Piazzolla per avermi cambiato la vita!

Patologia trattata
Scoliosi idiopatica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie

Carissimo dott. Piazzolla, ci siamo conosciuti in un pomeriggio prenatalizio ed eravamo senza mascherina.
Ugualmente fui colpita dai suoi occhi scuri così espressivi, si muovevano velocemente con guizzi dalle mie carte al mio volto
Per me quel giorno si aprì la lista d'attesa per l'intervento alla colonna vertebral.e
Poi la vita di tutto il mondo si fermò e lei ci mandò un messaggio di speranza invitandoci ad aspettare sostenendo le forze in campo, solo che non si trattava di soldati ma di medici, infermieri e operatori sanitari.
In questi mesi di attesa l'avevo immaginato bambino con quei suoi occhi neri, poi studente e infine medico (chissà cosa sognava lo specializzando ed il giovane medico Piazzolla...).
Alcuni giorni fa la telefonata e l'inizio di tutto.
Quella porta si è aperta e lei mi ha accolto con una battuta forse per sciogliere la tensione "andiamo in crociera", mi ha detto scherzando, invece aveva proprio ragione
È stato un viaggio e, per la prima volta nella mia vita, sono partita da sola a causa di questo maledettissimo virus.
Avrei rivisto tutti gli affetti alla fine di tutto.
Lei dottore, mente e braccio del reparto, direttore di un'orchestra, il suo staff, che non sbaglia mai un tempo, regista che lavora nascosto, mi avete preso per mano e portata nel "viaggio".
È vero, si sente la mancanza di un familiare accanto, ma al posto di due mani che accarezzano, fuori dal suo reparto non si può immaginare quante mani abbiano sfiorato il mio volto e le mie mani, quanti sorrisi dietro quelle mascherine, i sorrisi veri quelli che vengono fatti con gli occhi, quante parole di conforto...
E così ho capito cosa immaginava il giovane dottore se qualche volta ha sognato un reparto tutto suo.
Sognava una equipe di medici, infermieri, operatori sanitari dove non bastasse l'eccellenza in campo medico e l'abnegazione al lavoro: la prerogativa principale di chi lo avrebbe circondato dovevano essere l'umanità ed il cuore.
Ed è con queste componenti che lei e tutto il suo reparto ha continuato a lavorare durante una pandemia mondiale ed è così che avete schiaffeggiato il Covid-19.
Ebbene, non so se era davvero questo il suo sogno, ma posso dirle con tutto il cuore, ora che il mio viaggio è finito e quella porta si è chiusa alle mie spalle, che quello che lei ha realizzato è davvero quello che i miei occhi hanno visto e che con queste parole di ringraziamento ho descritto.
Non cambi mai dottore, e non cambi una virgola di quello che ha concretizzato perché la sua orchestra non sbaglia mai un tempo.
Con infinita gratitudine a lei e tutto il meraviglioso reparto di Chirurgia della colonna vertebrale — presso Ospedale Policlinico di Bari.

Patologia trattata
Scoliosi.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Stenosi lombare papà ottantenne

Esprimo i ringraziamenti di tutta la famiglia per aver dato la possibilità a mio padre ottantenne di riprendere a camminare senza ausili.
Oltre alla autonomia, grazie alla encomiabile professionalità del dott. Andrea Piazzolla e del suo staff, mio padre ha recuperato fiducia e buonumore.
Intervento di stabilizzazione vertebrale e artrodesi L3-L5 con sistema Precept Nuvasive e laminectomia decompressiva L4.
Una eccellenza locale di cui va dato merito e diffusa comunicazione. Grazie.

Patologia trattata
Stenosi serrata L4-L5.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Scoliosi idiopatica degenerativa

Non ci sono parole per descrivere la professionalità, la competenza, l’umanità del dott. Andrea Piazzolla.
Mia figlia Gaia ha 9 anni ed una scoliosi idiopatica degenerativa di 27 gradi. Grazie alle Sue indicazioni terapeutiche, in soli 6 mesi siamo arrivati a 5 gradi!!! Non ci credo ancora...
Inoltre ha aiutato anche me per un grande problema ortopedico per cui ero disperata: incinta al settimo mese di gravidanza, curata malissimo con una frattura al quarto metacarpo, a lui è bastato uno sguardo per capire il da farsi e darmi indicazioni senza aver chiesto nulla. Non lo ringrazierò mai abbastanza! E' il numero uno!

Patologia trattata
Scoliosi idiopatica degenerativa.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Professionalità, competenza, dedizione

Ho ricoverato mio figlio Daniele in questo reparto in seguito ad un incidente stradale e, nonostante la grandissima agitazione, sono riuscita a ritrovare la calma grazie all'ottima accoglienza e all'equipe straordinaria che fa parte di questo reparto. Ho potuto constatare che è un reparto gestito con una professionalità e dedizione ammirevoli, a partire dagli infermieri e per finire al Dott. Andrea Piazzolla e Dott. Antonello Panella, professionisti dalla insindacabile capacità professionale nonché di grande umanità. Un esempio di sanità che funziona finalmente!
Unico neo, il reparto va un po' risistemato, necessita di ristrutturazione perché allo stato attuale lascia molto a desiderare. Mi chiedo come mai la Regione, o chi per essa, non intervenga per apportare migliorie.. Un ambiente più accogliente assicura maggiore confort ai pazienti e allo stesso tempo migliora le condizioni di lavoro degli operatori sanitari.
Concludendo: Dott. Piazzolla, la porto nel mio cuore augurandole tutto il bene possibile, più di quello che Lei dà ai pazienti che cura con amore. Semplicemente grazie!

Patologia trattata
Frattura bacino e frattura mani.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Da Sud a Nord per tornare al Sud

Ad Agosto 2017 sono stata sottoposta ad un intervento per spondilolistesi (scivolamento vertebre) con immobilizzazione S1-L5 presso l'HUMANITAS di Castellanza VARESE. La convalescenza è stata di un mese e mezzo a letto, senza fare alcuno sforzo di vario genere! Dopo la prima visita di controllo, il Neurochirurgo che mi operò mi riferì che tutto procedeva per il meglio e che potevo iniziare a fare piccole passeggiate e di non prendere pesi per non caricare la colonna vertebrale. Circa tre mesi dopo l'intervento, i dolori si sono ripresentati, fino pian piano a non poter nemmeno camminare per casa a causa dei forti dolori che si ripercuotevano fino nelle gambe. A Ottobre 2019 mi sono recata a visita specialistica dal Dott. Andrea Piazzolla, il quale mi ha prescritto una serie di esami da fare, per poi effettuare una valutazione sul caso. A febbraio 2020, esaminati tutti i referti e effettuata una valutazione sul mio caso, il dottor Andrea Piazzolla mi ha inserito nella lista di attesa per un intervento di revisione presso il Reparto di Chirurgia Vertebrale del Policlinico di Bari. Nonostante il periodo che stiamo attraversando per il Covid-19, il giorno 09.09 2020 sono stata sottoposta ad un nuovo intervento RIPARATORE della colonna vertebrale con nuova immobilizzazione S1-L3. Oggi dopo 5 giorni dall'intervento mi sento con immensa GIOIA di ringraziare il dottor Andrea Piazzolla, Medico Specialista della colonna vertebrale, per la sua professionalità e umanità, e tutta la sua equipe per avermi rimesso in piedi e ridato la libertà di movimento che da TRE anni a questa parte non avevo più. Grazie!

Patologia trattata
Spondilolistesi ed instabilità vertebrale (già operata in altro ospedale).
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento Scoliosi

Ciao mi chiamo Graziana e ho 15 anni. Il 4 novembre del 2019 ho subito un intervento alla colonna vertebrale a causa di una scoliosi di 50 gradi. E' inutile dire che avevo tanta paura di sottopormi ad un intervento del genere.
Non nascondo che la prima settimana in ospedale fu veramente dura,tra il dolore e le poche ore di sonno ,ma a cercare di rendere il tutto un po' più semplice c'erano tanti angeli tra cui il dottor Piazzolla e la dottoressa Montemurro e gli infermieri che erano sempre pronti ad aiutarmi quando ne avevo bisogno.
Quando tornai a  casa dopo una settimana la situazione cominciava a diventare meno pesante : avevo parenti e amici che venivano a tenermi compagnia ogni giorno, fin quando non ho ripreso a fare le mie azioni quotidiane in modo autonomo. Addirittura sono ritornata a scuola dopo 15 giorni dall'intervento, con la meraviglia dei professori e dei miei compagni, che non si aspettavano una ripresa così rapida.
Lo so amici di avventura che non sarà facile, ma vi assicuro che quando tutto sarà finito non dovrete più preoccuparvi di nulla. Avrete come ricordo solo una cicatrice che vi farà pensare a quanto siete stati coraggiosi e sarete orgogliosi di voi stessi come lo sono io.
Grazie ancora di tutto al mitico dottor Piazzolla e tutta la sua equipe.

Patologia trattata
Scoliosi.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza del sud

Mi chiamo Angelo e voglio raccontare la mia esperienza con il dott. Piazzolla. Circa 4 anni fa, in una sera di fine estate, mia moglie abbracciando nostra figlia si accorse che c'era qualcosa che non andava nella sua postura. Dopo una visita dal nostro ortopedico di fiducia che ci consigliò il dott. PIAZZOLLA, scoprimmo che Graziana aveva una scoliosi di 51 gradi circa. Da subito il dott. PIAZZOLLA fu chiaro: bisognava operare. Dopo quasi 2 anni il 4 novembre 2019 Graziana è stata operata con successo e non posso fare altro che ringraziare tutti quelli con cui abbiamo avuto a che fare, dalla donna delle pulizie al dott. Piazzolla per la professionalità e la devozione che mettono nella loro missione. Sí, perché loro hanno la missione di far tornare il sorriso a tanti ragazzi e le loro famiglie. È con grande gioia che ho appreso che è stato approntato un reparto dove faranno solo questo tipo di interventi, dunque l'attesa potrebbe essere breve. Ora posso solo dire che anche noi al Sud tra le tante eccellenze, cibo, mare, etc., abbiamo anche questa. Bisogna solo farla scoprire.

Patologia trattata
Scoliosi idiopatica.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Intervento scoliosi

Mi chiamo Martina, ho 16 anni, e la mia storia inizia più o meno un anno fa, quando incontrai il dottor Piazzolla per una visita dall'esito inaspettato; mi disse che la mia scoliosi, di 42°, si doveva necessariamente operare perché col tempo non avrebbe fatto altro che peggiorare. Fu una notizia che mi spiazzó. L'idea di dovermi sottoporre ad un intervento non mi rendeva per niente tranquilla, in più avevo paura delle conseguenze e dei rischi. Un anno dopo, lunedì 13 novembre 2017, alle 7:00 più o meno, mi preparavo per l'intervento, e la situazione era diversa: era finito il tempo di attesa ed ero felice perché di lì a poco tutta l'ansia e tutti i dubbi sarebbero spariti. I dottori mi dicevano di stare tranquilla e che per me sarebbe stato come chiudere e riaprire gli occhi, ed avevano ragione. Mi sono risvegliata nel letto della mia stanza, e mi sembrava che fosse passato un secondo. Mercoledì 15 novembre ero in piedi e camminavo sulle mie gambe, venerdì 17 sono uscita dall'ospedale e sono andata a casa mia, dopo tre settimane circa sono tornata a scuola, e ora, che è passato poco più di un mese, faccio ciò che una ragazza della mia età dovrebbe fare: vado a scuola, esco con i miei amici, mi diverto e soprattutto, sono più forte di prima. Lo sono perché so quello che ho passato e so che tutto ciò che ho fatto l'ho fatto per migliorarmi e per stare meglio, ora ho un corpo migliore e di ciò non posso che esserne fiera. È stato un periodo difficile, ma ho capito che la difficoltà riguarda solo il periodo precedente all'operazione, quando non sapevo a cosa andassi incontro; solo dopo infatti ho capito che tutti gli sforzi fatti, le giornate no e i brutti pensieri, vengono ripagati giorno dopo giorno, quando sono riuscita a riprendere l'autonomia che, per poche settimane, avevo perso, e che ora ho ripreso forse anche meglio di prima, perché so chi ero io prima, e guardandomi, capisco chi sono io adesso.
È una esperienza che, se necessaria, va fatta e non dico che va affrontata con tranquillità perché non è possibile, ovviamente. Ci saranno i momenti in cui si pensa di non poter fare più niente o di non essere capaci neanche più di piegarsi, ma è in quei momenti che bisogna rimboccarsi le maniche e con grande forza di volontà capire che una cosa se la si vuole fare, la si fa, e che se non si riesce a fare una cosa oggi, la si fa domani; pian piano si faranno sempre più passi avanti, e ogni piccolo passo diventa un traguardo: piegarsi, allacciarsi le scarpe da solo, camminare tanto.
Parlando con la gente, l'intervento spaventa in generale un po' tutti, ma solo chi lo fa capisce che non c'è niente di cui aver paura, perché tutto va bene e perché dopo ci si sentirà molto meglio, con un peso in meno. Questa è la mia esperienza e quello che posso dire da operata; un grazie ovviamente ai dottori e al dottor Piazzolla, che da sempre è stato capace di trasmettermi sicurezza e tranquillità.

Patologia trattata
Scoliosi.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Scoliosi

Marisol, 14 anni.
BUSTO, una parola che non vorrei mai più sentire... Dopo anni di sacrifici, litigi con i miei genitori.. oggi è arrivato il momento di non indossarlo più. Oggi è il compleanno della mia sorellina che mi ha portato tanta fortuna. Una visita prenotata su consiglio da terze persone da un nuovo medico specializzato in scoliosi, dove  mi sono state date tante delucidazioni sul caso scoliosi. Consiglio tutti i miei coetanei di non fidarsi del primo ortopedico che capiti tra le mani. Per anni mi sono fidata di qualcuno che forse non sapeva nulla del caso. Bisogna valutare che grado di scoliosi si ha... Perché avere 6 gradi come nel mio caso non porta ad indossare un Busto, lo si fa solo se superati i 20 gradi. Oggi mi sento libera e non riesco ancora a credere se tutto ciò sia vero... Ed oggi non c'è più bella parola che saper dire grazie, e questo grazie va al dottor Andrea Piazzolla.

Patologia trattata
Scoliosi.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Scoliosi idiopatica

Sono stata ricoverata presso il reparto ortopedia del policlinico di Bari per un intervento, avevo una scoliosi idiopatica infantile progressiva scoperta all'età di 8 anni. Dopo 10 anni di corsetto, mi hanno detto di fare una visita dal dott. Andrea Piazzolla, una persona umile e gentile. Alla visita mi ha comunicato che dovevo sottopormi all'intervento e così, dopo 1 anno e mezzo, è arrivata la chiamata per il ricovero. Un po' di paura c'era, ma grazie al personale del reparto tra infermieri, ausiliari e dottori, per me è stata una passeggiata...
Non finirò mai di ringraziare tutta l'equipe del dott. Andrea Piazzolla. Se adesso sto in gran forma è solo grazie a loro. Infinitamente grazie.

Patologia trattata
Scoliosi idiopatica infantile progressiva.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

INTERVENTO SCOLIOSI

Mi chiamo Mattia ho 25 anni. All’età di 11 anni ci accorgemmo in casa che la mia schiena non era affatto dritta e subito contattammo un ortopedico di Bari (dottore De Giorgi) che mi fece mettere subito il busto. I risultati ci furono sin da subito, ma come la maggior parte di tutti gli adolescenti non l’ho ascoltato e tolsi tutto dopo qualche anno. Ho sempre fatto tutto nel percorso della mia vita, sono andato per più di 2 anni fuori in Inghilterra per studiare e lavorare ma 3 anni fa al mio rientro in Italia iniziai a non sopportare più la mia schiena, alquanto pessima esteticamente. Mi decisi di prendere appuntamento dal dottor Piazzolla e subito mi disse che la mia situazione era alquanto grave, l’unica soluzione era l’intervento chirurgico perché avevo una "S" italica dove le curve erano di 60 gradi ciascuna. Presi un po’ di giorni prima di dargli una risposta ma, credetemi, sin dal primo appuntamento il dottore mi ha ispirato tanta fiducia, vedevo nel suo atteggiamento, nelle sue parole, la sicurezza delle proprie competenze. Decisi subito e allora mi mise in lista d’attesa. Lunga quasi 2 anni, forse son stati i più brutti anni della mia vita perché l’attesa mi ha turbato molto psicologicamente, però con forza e coraggio ho superato tutto. Dopo vari controlli arriva finalmente il giorno tanto atteso. Il 14 ottobre scorso alle ore 8.00 entro in sala operatoria e ritorno in reparto alle 21.00 circa. La mia operazione è stata molto lunga e complicata, ma sin da subito il dottore si è dimostrato soddisfatto del lavoro svolto. Dopo una settimana torno a casa in riposo assoluto e dopo un mese circa ritorno alla vita normale. Ora faccio tutto, lavoro senza problemi tante ore al giorno, non mi stanco a stare in piedi e, credetemi, sono veramente soddisfatto del risultato ottenuto. La mia schiena è decisamente più dritta e la cicatrice è veramente sottile, ma quando la guardo mi ricorda il guerriero che son stato. Ho deciso di scrivere solo ora perché quando leggevo i vari commenti post intervento su internet, cercavo sempre qualcuno che mettesse una recensione a distanza di un po’ di tempo, ma sinceramente ne ho trovate ben poche. Vi posso assicurare che la professionalità del dottor Piazzolla e di tutta la sua equipe, che ringrazio tanto, vi faranno a distanza di tempo dimenticare di aver subìto un intervento così importante. Grazie ancora a tutti quanti, al dottor La Malfa, a tutto il reparto, alle anestesiste e infermieri tutti.

Patologia trattata
Scoliosi idiopatica.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Scoliosi

Mi chiamo Anna e ho 15 anni. A 12 anni ho scoperto di avere una patologia chiamata 'scoliosi'. Notavo sempre guardandomi allo specchio che c'era qualcosa che non andava. Andando a mare anche i miei famigliari si accorsero di questa strana curva. Allora mi recai subito dal mio medico di famiglia e mi disse di fare immediatamente i raggi. Portati i raggi al medico di famiglia, che mi disse in modo schietto : qui c'è bisogno di un intervento, perché ormai la mia schiena si è piegata di 60°. In quel momento mi salí un nodo in gola e il cuore batteva sempre più forte. Ho pensato sempre al negativo, perché sono una ragazza che la maggior parte delle volte è sempre negativa, ed incominciai a fare molti pensieri: e se rimango su una sedia rotelle? E se si aggrava nell'aspettare in lista? Mi sono posta tante domande e non ho mai avuto risposte. Ma un lunedì del 6 maggio 2019 finalmente ho avuto una unica non risposta, ma certezza! Sono scesa in sala operatoria ansiosa ed agitata ma col sorriso, perchè li mi hanno sempre trattata come se fosse una loro figlia. Grazie al dottore Marella (anestesista) che mi ha sempre tranquillizzata, sono stata più tranquilla giù in sala operatoria. Facendomi domanda su domanda, mi ha addormentata con l'anestesia e quasi quasi non ricordo più nulla del lunedì e martedì. Dopo tante ore di intervento, aperti gli occhi e guardando, avevo i dottori attorno, ma sentendo voci capii che tutto era andato per il verso giusto, e infatti il mercoledì che finalmente mi riuscii a svegliare totalmente iniziai a muovere leggermente le gambe, anche con un po' di dolori. Il giovedì il dottore mi alzó e iniziai a camminare, mi sentii sollevata anche se un po' stanca, camminai nel corridoio per un po' e poi mi sedetti. Il giovedì lo stesso e poi viceversa. Il sabato mi dimisero subito. I dolori erano sopportabili anche se, chi l'avrebbe mai detto che tutto passasse in fretta. Con l'aiuto dei dottori e infermieri i giorni sembravano passare in fretta. I dolori ci sono sempre inizialmente ma posso anche dire che ora passate 2 settimane sono andati via. Ho legato con tutti ma in particolare con l'infermiera Annamaria Liuzzi che la ringrazierò sempre, è unica nel suo lavoro sa sempre renderlo migliore e leggero. Tutti sono eccezionali e non smetterò mai di ringraziarli. Questo intervento è duro e delicato, ma in tal volta se ti spingi con tanta forza e non paura, perché chiunque si mette in mani del grandissimo Dott. Piazzolla la paura non sarà mai in pensiero. Mi sono sempre fidata ciecamente del dottore perché con le sue mani ha sempre portato risultati non ottimi.. ma ottimissimi!! Non smetterò mai di ringraziarlo. Grazie a lei la mia vita ora è cambiata, non ho più paura guardandomi allo specchio perché ormai da quella curva e da quella spina in pessime condizioni ora c'è solo un segno che non mi vergogneró mai di mostrarlo, anzi lo mostreró senza pudore o vergogna perché quella cicatrice mi ha reso 'Donna' anche essendo Piccola ho sempre superato cose più grandi di me e ne sono fiera. Mi dico spesso: se ho superato questo grande ostacolo, la vita non mi farà più paura ora, e non avrò più ne timori e ne rivali. Mi fiderei altre 100 volte del dott. Piazzolla con la sua fiducia ora posso svolgere la mia vita normalmente come ogni persona, stando sempre attenta ed evitare sforzi per un po' di mesi.

Patologia trattata
Scoliosi.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Scoliosi

Extra-ordinario il Dr. Piazzolla. Ha operato anche me solo 5 giorni fa e sempre lo seguirò. Eccellenza nella professionalità e nella cura, dotato di forte empatia.
Dopo lungo peregrinare vano fra medici e fisioterapisti nient'affatto seri, ormai costretta ad utilizzare il bastone per sopraggiunta claudicatio antalgica, mi ha salvato dalla disperata impossibilità di deambulare senza dolore.
Riprendo la VITA naturalmente ormai senza dolore e profondamente grata.

Patologia trattata
Scoliosi dell'adulto e stabilizzazione vertebrale.
17 risultati - visualizzati 1 - 17  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute